09:36 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
201
Seguici su

Secondo l'infettivologo Bassetti il coprifuoco è più utile nelle grandi città dove è più facile che si generino assembramenti, e non su tutto il territorio nazionale.

Coprifuoco nazionale? Non servirebbe secondo l’infettivologo Matteo Bassetti, che però considera la misura utile per città grandi come Milano, Genova, Roma e in generale nel Lazio afferma.

“Sicuramente potrebbe essere uno strumento per limitare la circolazione notturna, quando è più difficile il controllo del territorio e c’è anche più leggerezza nei comportamenti”, ha detto l’infettivolgo raggiunto dall’Adnkronos e riportato anche dall’Huffington Post.

Numeri che sorprendono

Qualcosa va fatta ammette Bassetti, perché nessuno si aspettava un peggioramento così rapido della “situazione epidemiologica”, secondo la sua proiezione “è stata anticipata la previsione dei casi di 3-4 settimane con una brusca accelerazione”.

Le nuove restrizioni

Tra domenica 18 e lunedì 19 ottobre il governo dovrebbe emanare un nuovo Dpcm per correre ai ripari. Si prevede una ulteriore stretta con eventuale coprifuoco dopo le ore 22, divieto di sport da contatto e chiusura delle attività “non essenziali” ha detto Roberto Speranza.

Non è convinta che sia questa la strada Giorgia Meloni che dai social network ha promesso battaglia.

Intanto oggi la Caritas Italiana ha pubblicato il rapporto sui nuovi poveri in Italia, mostrando una situazione molto allarmante e ben peggiore rispetto alla crisi finanziaria Lehman Brothers del 2008.

Correlati:

Covid-19, il Governo corre ai ripari. Conte valuta l’idea del coprifuoco dalle 22
Salvini contro l'ipotesi di coprifuoco: "Quello si fa in tempi di guerra"
Italia, in arrivo nuovo dpcm anti-Covid: verso coprifuoco dalle 22
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook