05:55 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
13012
Seguici su

Il senatore leghista ha pubblicato su Facebook una foto che lo mostra con una mascherina involto, e ha rivolto un accorato appello agli italiani: "vi prego fatelo per ognuno di noi"

"Covid. Io 64enne immunodepresso dopo il tumore sono a rischio e rivolgo un appello a tutti: mascherina, distanziamento, zero assembramenti. Fatelo per ognuno di noi". Questo l'incipit del post con cui il senatore leghista Roberto Calderoli ha commosso i suoi followers, e non solo. Un appello "rivolto ma proprio a tutti" pubblicato su Facebook assieme a una foto, che lo ritrae in senato con una mascherina sul volto. 

"Io sono bergamasco - prosegue Calderoli - purtroppo ho visto troppo da vicino la tragedia che abbiamo vissuto qui a Bergamo. Io sono un medico ospedaliero e quindi so bene di cosa stiamo parlando. E quindi per tutte queste ragioni vi prego, vi supplico, anche in ginocchio, di rispettare la richiesta di mettere la mascherina". 

Roberto Calderoli, che ha coperto l'incarico da ministro delle Semplificazioni durante il secondo governo Berlusconi, attualmente è vice presidente del Senato. E' da tempo ammalato di cancro e ha subito sei interventi. Il suo appello esorta a prestare maggiore attenzione utilizzando mascherine, rispettando il distanziamento ed evitando gli assembramenti soprattutto nel fine settimana "quando sembra scattare il ‘tana libera tutti’", scrive.

Lo chiede per le persone più vulnerabili che, come lui, hanno scarse probabilità di sopravvivenza in caso di contagio, come immunodepressi, anziani, che il senatore rivolge non solo ai suoi elettori ma a tutti, in seguito all'impennata della curva dei contagi. 

"Vi prego, perché i numeri di quest’ultima settimana, i numeri di oggi, numeri già allarmanti, non prevedono come conseguenza catastrofica solo il lockdown, che decreterebbe la morte economica del Paese, ma mettono a rischio la mia vita, la tua vita, la vostra vita. Non si può predicare bene e razzolare male, ciascuno è responsabile del suo destino, di quello della sua famiglia, di quello degli sconosciuti che ha intorno e incontra. Io voglio essere ottimista e pensare che queste misure possano consentire il contenimento dell’epidemia. E sono convinto che il senso civico e sanitario che oggi dimostreremo potrà servire a contenere questa epidemia e a debellarla, prima con la sieroterapia e poi quando arriverà con il vaccino. Vi prego, facciamo tutto quello che possiamo per arginare il virus, perché diversamente del ‘doman non vi sarà certezza’, per nessuno di noi!". 

Il coronavirus in parlamento

Sono già diversi i casi di contagio di parlamentari, sia alla Camera che al Senato. Questa mattina, in seguito a uno screening alla Camera, sono risultati positivi al coronavirus la capogruppo di FI, Mariastella Gelmini, il capogruppo del M5S, Davide Crippa, e un'altra deputata che ha voluto mantenere l'anonimato. 

Nei giorni precedenti sono risultati positivi al coronavirus alcuni senatori grillini e Beatrice Lorenzin del PD. 

Italia in fase acuta 

L'analisi di Ministero della Slute-Iss sull'evoluzione dell'epidemia Covid nella settimana 5-11 ottobre mostra come il virus ora circoli in tutto il paese, con un aumento in tutte le regioni rispetto anche alla settimana precedente ed un Rt pari a 1,17.

Secondo il rapporto, in Italia si osserva un'accelerazione del progressivo peggioramento dell’epidemia di SARS-CoV-2 segnalato da undici settimane che si riflette in un aggravio di lavoro sui servizi sanitari territoriali. Per la prima volta Iss segnala elementi di criticità elevata relativi alla diffusione del virus nel nostro Paese.

Covid in Italia i dati di oggi

Secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute, in Italia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 8.804 nuovi casi di contagio da coronavirus, con 83 morti e 1.899 guariti. Queste cifre portano il totale di contagi Covid dall'inizio della pandemia a 381.602.

 

Tags:
Senato, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook