01:02 22 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
7104
Seguici su

Il leader del Carroccio Matteo Salvini ha commentato durante l'evento alla Fiera BiMu l'ipotesi di un lockdown notturno, che potrebbe essere presente tra le prossime strette anti-Covid.

"Il coprifuoco si fa in tempi di guerra, non penso che il virus vada a letto alle 21.30. Mi spieghino l'evidenza scientifica per cui posso girare per Milano fino alle 21 e poi devo andare a casa, mi sembrano cose strampalate e prive di senso" ha dichiarato il leader della Lega Matteo Salvini al margine della sua visita alla Fiera BiMu di Rho.

Secondo il leader del Carroccio di fatto costringere le persone a rinchiudersi in casa dopo le nove e mezzo potrebbe rappresentare una nuova stangata alla seconda potenza industriale.

"Gli italiani dal Governo si aspettano chiarezza, certezze, non supposizioni, idee. Chi dice 'forse facciamo il Lockdown a Natale' commette un crimine ai danni del popolo italiano: non è ammesso il 'forse', il 'vedremo. In azienda non puoi dire 'forse'. Se ci sono dati scientifici si traggano le conseguenze da quelli" ha continuato Salvini.

Il leader della Lega ha concluso con una richiesta al Governo di prendersi la responsabilità delle sue scelte, per capire cosa effettivamente è stato fatto negli scorsi sei mesi in preparazione alla seconda ondata. "L'Italia non si può permettere un secondo lockdown generalizzato" ha ribadito Salvini.

In precedenza nella mattinata di oggi il premier Conte ha comunicato l'ipotesi di un lockdown notturno dalle ore 22. Se l’ipotesi passerà il vaglio del Consiglio dei Ministri di domani, superando le resistenze dei ministri più dubbiosi, la norma del coprifuoco prevedrà che dalle 22:00 tutti gli esercizi commerciali dovranno abbassare le saracinesche e gli italiani non potranno uscire di casa oltre quell’ora.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook