12:39 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
107
Seguici su

Le autorità britanniche hanno nuovamente imposto l'obbligo di autoisolamento di due settimane per coloro che arrivano dall'Italia. La misura sarà applicata anche per i viaggiatori in arrivo da San Marino e Vaticano. Lo ha dichiarato il segretario di stato per i Trasporti del Regno Unito Grant Shapps.

Londra ha aggiornato il cosiddetto elenco dei corridoi di viaggio. La lista, stilata dalle autorità britanniche comprende i territori con i quali è possibile la libera circolazione.

L'elenco è stato amplaito con l'isola greca di Creta. Un'altra novità riguarda l'Italia, che è stata invece esclusa dalla lista.

"Escludiamo l'Italia, la Città del Vaticano e San Marino dall'Elenco dei corridoi di viaggio. Tuttavia, tenete presente che la data in cui la misura entra in vigore è stata rinviata alle 4:00 di domenica 18 ottobre e si applica a tutto il Regno Unito, se arrivate da queste destinazioni, sarete obbligati ad autoisolarvi", ha affermato Shapps in un post su Twitter.

Chi viola la quarantena all'arrivo in Gran Bretagna rischia una multa fino a 10.000 sterline (11.000 euro). Londra aggiorna la lista ogni settimana. 

Il criterio principale per entrare nell'elenco è avere un tasso di incidenza inferiore a 20 casi per 100.000 abitanti. Il Regno Unito stesso non sarebbe nella lista.

All'inizio di ottobre sono state escluse dall'elenco dei corridoi di viaggio la Turchia e la Polonia. Il governo aggiunge o esclude paesi dall'elenco a seconda della situazione epidemiologica.

Sono oltre 673mila i casi di contagio da coronavirus registrati in Gran Bretagna dall'inizio della pandemia, con un aumento giornaliero oggi di 18.980 unità. Il bilancio delle vittime ha superato quota 43.000. Al momento Il Regno Unito è il quinto paese al mondo per numero di decessi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook