12:17 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

L'Istituto Superiore della Sanità (Iss) conferma che la diffusione dei virus a scuola è limitata e che bisogna monitorare e far rispettare le regole fuori dalla comunità scolastica.

Soltanto lo 0,08% dei contagi tra i più giovani è avvenuto tra i banchi di scuola. Lo rivela un'indagine condotta dal Ministero dell'Istruzione con la collaborazione dei dirigenti scolastici. 

Alla data del 10 ottobre nelle scuole ci sono stati 5.793 casi di positività  fra gli studenti,  1.020 i casi tra il personale docente, pari allo 0,133%,  283 casi tra il personale non docente, pari allo 0.139%, secondo le rilevazioni in data 10 ottobre comunicate questo giovedì dal Ministero dell'Istruzione. 

L'Istituto Superiore di Sanità ha confermato i dati del monitoraggio del Miur, su cui si è espresso il presidente Silvio Brusaferro. 

"I dati odierni confermano che la trasmissione del virus a scuola è limitata rispetto a quella che avviene in comunità, perciò è ancor più importante monitorare e rispettare le regole anche al di fuori del mondo scolastico", ha detto Brusaferro, in un tweet riportato dall'ISS. 

​I dati riferiti dal Miur sono coerenti con le affermazioni del ministro Lucia Azzolina, che negli scorsi giorni è intervenuta più volte per difendere la didattica in presenza, in seguito alle proposte di alcuni governatori di ritorno alla DaD per alleggerire il trasporto locale. La Azzolina, in una dichiarazione all'agenzia Ansa, aveva detto che la scuola è un posto sicuro e i ragazzi sono contenti di essere tornati fra i banchi "e lì devono rimanere", escludendo l'ipotesi di un ritorno alla didattica a distanza. 

Tags:
Coronavirus, Scuola, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook