11:42 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

ENEA ha presentato oggi il nono rapporto annuale sull'efficienza energetica, in cui hanno illustrato gli investimenti effettuati nel campo che ammontano, solo nel 2019, a 3,5 miliardi di euro. I numeri sono stati presentati ad un webinar al quale ha partecipato anche il ministro dello sviluppo economico Patuanelli.

Durante un webinar ENEA ha presentato il suo nono Rapporto annuale sull'efficienza energetica, mostrando i numeri relativi agli investimenti effettuati per interventi di riqualificazione energetica in Italia e tracciando il bilancio di 13 anni di ecobonus, il meccanismo per incentivare l'efficienza energetica negli usi finali. Dall'anno 2007 ammonta a 42 miliardi la cifra, mentre 3,5 miliardi sono stati investiti solo nel 2019.

In questa stessa occasione ENEA ha presentato anche l'undicesimo Rapporto annuale sulle detrazioni fiscali per interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti di energia rinnovabili negli edifici esistenti. Grazie agli incentivi nel 2019 sono stati ottenuti risparmi per 250 milioni di euro sulla bolletta energetica nazionale e una riduzione delle emissioni di CO2 di oltre 2,9 milioni di tonnellate.

"I risultati che presentiamo oggi evidenziano che l’efficienza energetica è una leva efficace per risparmiare energia, ridurre le bollette, contrastare le emissioni inquinanti, ma anche per la crescita e l’occupazione. In questa fase di ripartenza post-Covid dobbiamo saper cogliere al meglio queste opportunità e iniziative come il superbonus che vanno nella giusta direzione" ha dichiarato il presidente dell’ENEA Federico Testa.

Come si legge nella nota di ENEA, il 2019 centrato al 77,2% l’obiettivo di risparmio energetico, indicato dal Piano d’Azione Nazionale per l’Efficienza Energetica e dalla Strategia Energetica Nazionale: a livello settoriale, il residenziale ha già superato il target indicato, l’industria è ben oltre la metà del percorso (61,9%), i trasporti hanno superato la metà dell’obiettivo (50,4%), mentre il terziario, PA compresa, è a meno di un terzo dal target (29,4%).

"Ampliare il raggio di azione degli interventi consentirà di amplificare le ricadute dell’efficienza e creare una filiera nazionale della ‘white economy’, rilanciando comparti strategici come l’edilizia e la produzione di beni e servizi", ha concluso Testa.

Ministro Patuanelli: "Motivati ad andare avanti con le misure per incentivare i lavori di efficientamento energetico"

Alla presentazione dei rapporti di ENEA di oggi era presente, tra le altre figure, anche il Ministro per lo Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Riccardo Fraccaro, l’amministratore delegato del GSE Roberto Moneta, e il presidente dell’ENEA Federico Testa.

"Abbiamo dimostrato che siamo motivati ad andare avanti con le misure per incentivare i lavori di efficientamento energetico" ha commentato Patuanelli in collegamento durante il webinar al quale ENEA ha presentato i rapporti. Il Ministro dello Sviluppo Economico ha poi aggiunto di essere favorevole alla proroga dell'incentivo Superbonus 110% almeno di un anno e di rendere strutturale gli incentivi all'efficienza energetica, essendo l'efficienza energetica un tema centrale per il governo.

"Riteniamo di aver fatto sin qui un buon lavoro, sempre migliorabile, certamente ma credo che ci debba essere anche un confronto, un'interfaccia diretta fra cittadini ed ENEA" ha concluso Patuanelli.

In precedenza, l'Italy Climate Report 2020 ha annunciato un rallentamento nella decarbonizzazione in Italia nel quinquennio 2014-2019.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook