12:01 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

L'esperto ha definito non percorribile la strada di un lockdown generalizzato nel capoluogo meneghino, ma amesso che la situazione attuale è "a rischio".

Al momento attuale non sussistono le condizioni perché possa essere proclamato lo stato di quarantena nel comune di Milano. Ad affermarlo quest'oggi ai microfoni di Sky Tg24 è il virologo dell'Università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco:

"In questo momento non ci sono le condizioni per un lockdown di Milano. Quando ho fatto questa ipotesi ho voluto immaginare degli scenari che possono essere anche pesanti", ha chiarito l'esperto parlando dell'emergenza Covid nel capoluogo lombardo.

Secondo Pregliasco, ad oggi nel comune meneghino "c'è una situazione a rischio", che permane tuttavia ancora sotto controllo" nonostante sia necessario prepararsi ad eventuali "scenari che potrebbero essere negativi".

Fattori di rischio per la città, ha proseguito il virologo, risultano essere la "densità di popolazione elevatissima, contesti abitativi molto di vicinanza, tantissime attività lavorative e una metropolitana che purtroppo è sotto il livello necessario".

Nel corso dell'estate Fabrizio Pregliasco aveva sempre espresso critica nei confronti delle posizioni espresse da quegli esponenti della comunità scientifica che ritenevano che l'emergenza Covid-19 fosse già finita, affermando che avrebbero continuato ad esserci focolai del virus.

A dispetto di ciò, alla fine del mese di agosto, lo stesso virologo dell'Università degli Studi di Milano aveva invitato tutti a non fomentare il panico e gli allarmismi.

Il Covid-19 in Lombardia

Fino ad oggi sono 111.000 i casi di coronavirus registrati su tutto il territorio della Regione Lombardia, la più colpita dalla pandemia, a fronte di 16.979 decessi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook