11:24 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
120
Seguici su

L'operazione è stata svolta in un territorio che, come ha fatto notare la Questura in una nota,è ancora fortemente interessato dalla presenza della Sacra Corona Unita.

Nella mattinata odierna la Polizia ha fatto scattare le manette per 23 persone, accusate di associazione mafiosa, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e di altri gravi reati contro la persona e il patrimonio, tra cui rapine ed estorsioni, alle quali si aggiunge l'aggravante del metodo mafioso.

L'ordinanza di custodia cautelare a carico dei 23 mafiosi è stata emessa dal gip Tribunale di Lecce su richiesta del pm della DDA salentina, Milto Stefano De Nozza. Lo riferisce quest'oggi l'Ansa.

A quanto si apprende, nelle indagini svolte dalle autorità inquirenti risultano coinvolte complessivamente 50 persone. Ad essere disarticolato è stato un clan riorganizzatosi a Manduria, in provincia di Taranto, a seguito dell'operazione 'Impresa', svoltasi nel luglio 2017 in un territorio ancora interessato, come riferisce la Questura in un comunicato, "dal fenomeno mafioso e governato da frange della Sacra Corona Unita".

Il processo di primo grado che scaturì da quel blitz di circa 3 anni fa portò a 38 condanne e 19 assoluzioni e aveva riguardato il clan guidato da Antonio Campeggio, in un'inchiesta che aveva successivamente portato, ad aprile 2018, allo scioglimento del Consiglio comunale di Manduria per ingerenze da parte della criminalità organizzata.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook