20:39 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
121
Seguici su

L'operazione ha portato al sequestro dei prodotti in due diverse attività del messinese, gestite da commercianti di etnia cinese.

La Guardia di Finanza della Compagnia di Milazzo e della Tenenza di Barcellona Pozzo di Grotto ha fatto scattare nella mattinata un'operazione che ha portato al sequestro di oltre 40.000 prodotti made in China, venduti in due esercizi commerciali di Torregrotta e Barcellona, a Messina. Lo riporta il Giornale di Sicilia.

A quanto si apprende, il blitz è avvenuto nell'ambito di mirati controlli in materia di contrasto alla commercializzazione di prodotti illegali. Nei punti vendita, gestiti da soggetti di etnia cinese, è stata riscontrata la presenza di diversi articoli privi della marcatura CE, garanzia di conformità agli standard Ue. Sequestrati oltre 40.000 prodotti “made in china”, venduti in due esercizi commerciali di Torregrotta e Barcellona, gestiti da soggetti di etnia cinese. La merce era priva di certificazione di provenienza e indicazioni relative alla sicurezza.

I sequestri sono stati eseguiti dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Milazzo e della Tenenza di Barcellona Pozzo di Gotto, nell'ambito di mirati controlli in materia di contrasto alla commercializzazione di prodotti illegali.

Le Fiamme gialle hanno proceduto a rimuovere la merce dagli spazi destinati alla vendita, e hanno quindi disposto il sequstro amministrativo di tutti i prodotti: tabelle luminose, lampade, telecomandi, telecamere, carica batterie ricaricabili, casse audio, registratori, videocamere, spazzole elettriche, torce, cuffie, droni, modem, asciugacapelli, amplificatori e numerose tipologie di giocattoli.

In seguito è stata inviata specifica segnalazione alla Camera di Commercio di Messina, che ora provvederà all'applicazione delle previste sanzioni pecuniarie per una somma che potrà arrivare fino a 60.000 euro.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook