00:40 22 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
4110
Seguici su

Lamorgese invita i commercianti, i gestori di bar e ristoranti ad assumere un comportamento responsabile. Non abbiamo poliziotti da mettere ad ogni angolo, serve che le persone siano responsabili, dice lei.

Questo è il momento della responsabilità individuale, è il “momento della responsabilità da parte di tutti, perché non può esserci un appartenente alle forze di polizia dietro ognuno di noi, siamo noi che dobbiamo essere responsabili”.

Lo dice il numero uno del Viminale, Luciana Lamorgese.

E fa appello al buon senso dei commercianti e dei gestori di bar e ristoranti.

“Ieri ho visto nei bar all’aperto tavolini molto ravvicinati, anche questo sarà oggetto non solo dei controlli delle forze di polizia ma anche di attenzione da parte dei titolari degli esercizi pubblici.”

Ed invita a vincere questa battaglia “tutti insieme” il ministro dell’Interno.

Lamorgese, ospite della trasmissione ‘Il Caffè della domenica’, afferma che in questi mesi le forze di polizia hanno fatto un controllo straordinario dimostrando “una grande capacità di controllo e di grande umanità”.

E poi ricorda i dati diffusi dal Viminale alcuni giorni fa riguardo i controlli covid fatti in questi mesi: “Abbiamo fatto 24 milioni di controlli sulle persone e 470mila sanzioni”.

Cts riunito d’emergenza

Quest’oggi si riunisce d’emergenza il Comitato tecnico scientifico del Ministero della Salute alla presenza del ministro Roberto Speranza.

Nei giorni scorsi la Protezione civile ha riattivato la sua Task force per l’emergenza Covid-19 disattivata durante i mesi successivi alla grande ondata di contagio.

Correlati:

Luciana Lamorgese e ‘la maledizione del Ministero degli Interni’
Salvini aggredito, Lamorgese getta acqua su fuoco e Di Maio condanna aggressione
Lamorgese: "A Lampedusa sbarcati 12 mila migranti durante la pandemia"
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook