01:24 22 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: oltre 30 milioni contagiati (108)
0 02
Seguici su

La vita di chi deve sottoporsi al tampone al tempo del covid-19 è fatta di lunghe attese che avvolte durano decine di ore, come è accaduto a Napoli e in precedenza anche a Roma.

Nel quartiere del Frullone a Napoli la coda per effettuare il tampone covid-19 è iniziata intorno alla mezzanotte di quest’oggi. Tutti in coda per fare il tampone dopo essere stati a stretto contatto con un a persona risultata positiva, o presunta tale o perché si presume di avere i sintomi.

In coda dalla mezzanotte ma i cancelli aprono la mattina, la notte non si lavora e così all’apertura si forma l’assembramento anche se la fila si è autogestita durante la notte attraverso fogli volanti su cui ciascuno ha riportato il suo nome.

Le guardie giurate con il megafono iniziano un’altra giornata di passione a stretto contatto con persone che, potenzialmente potrebbero essere portatori del nuovo coronavirus ma ancora non lo sanno: ne hanno solo il sospetto.

Questa la vita di chi è entrato a contatto stretto con un caso conclamato. Una storia che accomuna Napoli a Roma, dove nei giorni scorsi i drive-in covid-19 sono stati presi d’assalto con attese durate oltre otto ore per fare un tampone che richiede pochi minuti.

Il Lazio ha provveduto aggiungendo quattro nuovi drive-in e predisponendone altri nei prossimi giorni.

Tema:
Coronavirus nel mondo: oltre 30 milioni contagiati (108)

Correlati:

Altroconsumo: indagine su costo per tamponi e test sierologici
Roma, drive-in in tilt: 12 ore di coda per fare il tampone
Coronavirus, chi arriva da questi Paesi Europei deve fare il tampone
Tags:
Napoli, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook