15:14 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
233
Seguici su

Nuova stretta nel prossimo Dpcm sulle mascherine con multe sino a 3.000 euro per chi non le indossa. Le regioni non potranno emettere ordinanze meno restrittive

L'obbligo di mascherina in Italia sarebbe un "passo indietro" per il governatore della Liguria, Giovanni Toti. 

"In Liguria c’è l’obbligo di mascherina anche nei luoghi all’aperto solo dove abbiamo ritenuto opportuno. Metterla obbligatoria ovunque in Italia lo riterrei un passo indietro, perché bisogna intervenire a seconda delle necessità dei territori", ha detto il presidente ligure in un intervento alla trasmissione Che Giorno, di Radio 1.

Il provvedimento che obbliga gli italiani ad indossare la mascherina anche all'aperto potrebbe essere introdotto nel nuovo Dpcm in vigore dal 7 ottobre, dopo che Campania, Calabria e Sicilia hanno già adottato questo provvedimento con ordinanza dei rispettivi governatori. L'intenzione dell'esecutivo, emersa nel corso del vertice di domenica sera a Palazzo Chigi con il premier Conte e i capi delegazione di maggioranza, è stata preceduta dall'annuncio del ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenuto alla trasmissione Mezz'Ora in più, andata in onda questa domenica su Rai Tre. 

La nuova stretta si rende necessaria al fine di "evitare un nuovo lockdown" su scala nazionale ha detto il ministro che, assicura anche, verrà previamente sentito il parlamento. Per i trasgressori le multe potrebbero essere salatissime, da 400 a 3.000 euro. 

Proposte simili sono peraltro già state annunciate dal governatore della Toscana Eugenio Giani e da quello del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga.

Ancora incerta, invece, la stretta sulla movida, con limitazione dell'orario di apertura di locali e ristoranti, mentre il limite per gli eventi dovrebbe restare invariato con 1.000 partecipanti all'aperto e 200 al chiuso.

Tags:
Giovanni Toti, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook