11:58 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
874
Seguici su

Il segretario dei Dem ha così risposto al leader di Italia Viva, che aveva evocato l'ingresso di un big del Pd nell'esecutivo per rilanciare l'azione di governo.

Intervenendo alla trasmissione "Che tempo che fa" su Rai3, Nicola Zingaretti ha respinto la proposta del leader di Italia Viva Matteo Renzi che in un'intervista su Repubblica aveva invocato l'ingresso del segretario del Pd o del suo vice Andrea Orlando nell'esecutivo.

"Io nel governo? No, no, sto bene dove sto", ha detto Zingaretti.

Tuttavia il segretario del Pd ha apprezzato la posizione dell'ex capo di governo, giudicandola "costruttiva".

"Renzi in realtà dice: pensiamo innanzitutto alle idee. E' una evoluzione positiva. Io lo dicevo da tempo che non si può governare da avversari. Anche Renzi riconosce che è tempo di costruire una visione comune".

Parlando del governo, Zingaretti ha indicato nel Recovery Fund l'obiettivo su cui concentrarsi.

"Si deve trovare una intesa senza se e senza ma. Ora è il momento delle scelte".

Infine ha ribadito l'intenzione di cancellare i decreti sicurezza varati dall'ex ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini.

"Scomparirà la vergogna di mandare a casa persone che rischiano la vita, dobbiamo riprendere coi sindaci la accoglienza, bisogna unire legalità sicurezza e umanità. Ci saranno cose positive che aumenteranno la sicurezza, quei decreti creavano paura non sicurezza".

La proposta di Renzi sull'ingresso di un big del Pd nel governo arriva in un momento in cui nella principale forza parlamentare si è acuito lo scontro tra Di Battista e la leadership del M5s

Tags:
Matteo Renzi, Italia, Nicola Zingaretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook