14:41 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
217
Seguici su

L'operazione militare 'Strade Sicure' sosterrà lo sforzo delle forze dell'ordine nel controllo dei centri storici dove maggiormente si creano assembramenti spontanei di persone.

Con una circolare inviata ai prefetti, il capo di Gabinetto del ministero dell’Interno Bruno Frattasi raccomanda ai prefetti di adottare “tutte le misure di propria competenza per limitare il rischio del contagio da covid-19, in considerazione della più recente evoluzione della curva epidemiologica.”

Nella circolare si legge anche che i prefetti potranno modulare l’attività di controllo “in relazione a specifici quadranti territoriali e a determinate fasce orarie, in cui risulti maggiore il rischio di assembramenti”, facendo ricorso sia alle forze di polizia locali, ma anche con “l’eventuale ausilio del personale militare appartenente al dispositivo ‘Strade Sicure’, nel quadro del pertinente Piano di Impiego”.

La circolare dedicata alle “Misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19”, arriva ai prefetti dopo la polemica del presidente della Regione Campania dei giorni scorsi che aveva lamentato pochi controlli da parte delle forze di polizia, chiedendo un maggiore intervento del ministero dell’Interno.

Il Viminale aveva risposto direttamente a De Luca pubblicando i dati riassuntivi dei controlli effettuati sul territorio nazionale, e facendo notare come in 7 mesi siano stati 31 milioni i controlli specificamente effettuati in ottemperanza alle misure sanitarie adottate dal governo.

Correlati:

Covid-19, per Ricciardi senza App Immuni "si corre il rischio di perdere il controllo"
"Vaccini anti-Covid basati su nuove piattaforme devono passare ulteriori controlli dopo fase 3"
Pochi controlli anti-covid, Viminale risponde alle accuse di De Luca: in 7 mesi 31mln di controlli
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook