07:39 05 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
153
Seguici su

Acqua alta a Venezia. Per la prima volta entra in funzione il Mose. Alle ore 12 previsti 135 centimetri di marea, si scoprirà se davvero il sistema funziona.

A Venezia il Mose è in azione, sono in fase di sollevamento le paratoie a San Nicoletto e a Punta Sabbioni. La loro attivazione servirà ad evitare l’acqua alta a Venezia, o a ridurne gli effetti sulla città.

Si tratta della prima vera volta per il Mose dopo i sollevamenti delle paratoie dei mesi scorsi che sono serviti a verificare il funzionamento del sistema e a effettuarne il collaudo.

A Venezia per oggi è attesa alta marea, per le ore 12.05 si prevede la punta di 135 centimetri.

Ma nella Serenissima è tornata la pioggia e si è elevato vento di scirocco che porta l’acqua a elevarsi ancora di più in vari punti della zona lagunare.

Per ora il Mose entra in funzione in via sperimentale quando si prevedono maree alte 130 centimetri, ma in futuro si prevede di attivarlo anche con maree alte 110 centimetri.

Il vento di scirocco

Il vento di scirocco lungo l’Adriatico è il fattore determinante perché spinge le acque verso la costa impedendone o rallentandone il naturale deflusso in mare.

Il Mose ha quindi il compito di evitare l’ulteriore afflusso di acqua nella Laguna, ed evitare così che la città di Venezia finisca sotto maree eccessivamente alte.

Si vedrà oggi se l’opera costata 6 miliardi di euro è davvero efficace.

Correlati:

Conte a Venezia: necessario completare il MOSE, città in stato d'emergenza
Arno sicuro come il MOSE, 10 milioni per un progetto ancora irrealizzato
Il Mose di Venezia e la sala di controllo avveniristica, con i computer del 2010
Tags:
Venezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook