12:16 21 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Di
Il processo a Matteo Salvini per il caso Gregoretti (35)
315
Seguici su

Oggi, sabato 3 ottobre, avrà luogo il processo a Catania contro Matteo Salvini con l'accusa di abuso di ufficio e sequestro di persona per il caso della Gregoretti quando era ministro dell'Interno.

È iniziata con un colloquio con i leader del centrodestra Antonio Tajani e Giorgia Meloni, la giornata di Matteo Salvini, che si prepara a comparire davanti al giudice per le indagini preliminari, Nunzio Sarpietro. È lui che dovrà decidere se rinviare o meno a giudizio il numero uno della Lega per di sequestro di persona aggravato per il blocco dello sbarco dei 131 migranti a bordo della nave Gregoretti.

Era il 27 luglio di un anno fa. Salvini, allora ministro dell’Interno, negava alla nave della Guardia Costiera di far sbarcare i migranti recuperati in mare prima del raggiungimento di un accordo sulla redistribuzione in Europa. Quello che oggi contestano i giudici, come ricostruisce Repubblica, è che quei migranti non sarebbero potuti rimanere su quella nave, che, secondo la Guardia Costiera, non poteva fornire loro “un’adeguata sistemazione logistica”.

Poi ci sono le relazioni mediche: quella del 29 luglio che descrive un’epidemia di scabbia e denuncia le “condizioni igienico-sanitarie scadenti”. Due giorni dopo un altro team di dottori conferma quanto accertato in precedenza.

È proprio sulla base questi tre documenti, la nota della Guardia Costiera e le relazioni dei medici, che il tribunale dei ministri ha accusato Salvini di aver costretto i migranti a rimanere all’interno della nave contro la loro volontà, nonostante le criticità.

La difesa di Matteo Salvini è contenuta in una memoria di 51 pagine in cui assicura che i migranti sono rimasti a bordo della Gregoretti soltanto “il tempo necessario” a concordare il loro trasferimento fuori dai confini nazionali e che a bordo hanno ricevuto la massima assistenza. Non si sa ancora se il leader leghista ribadirà la sua versione anche davanti ai giudici stamattina.

Intanto, ieri, intervistato da Maria Giovanna Maglie sul palco della manifestazione organizzata proprio a Catania a sostegno del capo del Carroccio, Salvini ha parlato di un “pericoloso precedente”. “Qualcuno, accecato dall'odio per me e per la Lega - ha detto - ha deciso di risolvere in tribunale una controversia politica”.

“Ma domani – ha aggiunto il leghista - chiunque rischia lo stesso: il ministro della Scuola, il ministro del Lavoro, il ministro dei Trasporti, il ministro dell'Agricoltura, se facesse qualcosa che la maggioranza politica del momento ritenesse illegale, cosa fai, mandi a processo mezzo governo?”. Non ha esitato a definirlo “un problema per le Istituzioni” e “una violenza alla Costituzione".

Per difendere questo principio, aveva detto ieri anche la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, i rappresentanti dei partiti di centrodestra sono arrivati in Sicilia. "Insieme, a Catania, al fianco di Matteo Salvini: è un dovere, ancor prima che un diritto, di qualsiasi ministro, fare ciò che gli chiede la maggioranza degli italiani e difendere le leggi e i confini di questa nazione", commenta su Facebook la leader di FdI.

“Andrò in Tribunale con l'animo tranquillo e la coscienza a posto, per aver salvato vite e difeso il mio Paese, forte anche del sostegno che mi arriva da voi e, devo dire con sorpresa, anche da molte persone che non la pensano come me ma mi hanno comunque inviato la loro vicinanza e il loro sostegno”, ha ribadito ieri sera Salvini, ribadendo la sua fiducia nella magistratura.

Intanto il centro della città etnea resta blindato. E la mattinata si preannuncia calda, con la sinistra che si è data appuntamento in piazza Trento per una manifestazione organizzata dalla rete “Mai con Salvini”, alla quale parteciperà anche il Pd locale.

Il caso Gregoretti

Il 27 luglio 2019, Matteo Salvini, nelle sue funzioni di ministro dell'Interno, aveva bloccato per 4 giorni lo sbarco della Gregoretti, nave della Guardia Costiera che trasportava a bordo 131 migranti riscattati dalle acque. 

In seguito a ciò il Tribunale dei Ministri di Catania, aveva chiesto al parlamento l'autorizzazione a procedere nei confronti dell'ex ministro per abuso di potere e sequestro di persona aggravato. 

Matteo Salvini ha a sua volta chiesto al Senato di essere processato, non essendosi opposto con i suoi parlamentari alla richiesta avanzata dal Tribunale dei ministri di Catania alla Giunta per le autorizzazioni del Senato.

L'udienza preliminare del processo si terrà sabato 3 ottobre a Catania. Per lo stesso giorno il leader leghista ha convocato una manifestazione per la libertà, al porto del capoluogo etneo, con militanti ed esponenti del partito.

Tema:
Il processo a Matteo Salvini per il caso Gregoretti (35)

Correlati:

Caso Gregoretti, Salvini: "Fu Conte a gestire tutto"
Caso Gregoretti, Salvini: "Mio processo violenza alla Costituzione"
Tags:
Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook