15:12 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 14
Seguici su

Con la nuova ordinanza firmata dal sindaco di Forlì l'obbligo delle mascherine a scuola sarà esteso anche ai luoghi esterni alle strutture, così da evitare assembramenti di studenti fuori da scuola.

Il sindaco del Comune di Forlì Gian Luca Zattini ha firmato una nuova ordinanza con la quale, a partire da domani primo ottobre, l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione sarà esteso alle zone vicino ad asili, materne e scuole di ogni ordine e grado.

Saranno esclusi da quest'ordinanza soltanto i bambini di età inferiore ai 6 anni e l'ordinanza è attiva nel raggio di cento metri dall'uscita dell'istituto e anche nei cortili delle scuole. Con questa decisione il sindaco Zattini spera di poter evitare ulteriori assembramenti di studenti senza mascherina all'esterno delle strutture.

"E' fatto obbligo a chiunque di indossare correttamente il dispositivo di protezione individuale (mascherina facciale di comunità, mascherina monouso o mascherina lavabile, anche auto-prodotta, in materiali multistrato idonei a fornire un'adeguata barriera) fatta eccezione per i minori al di sotto di 6 anni e per i soggetti che presentino forme di incompatibilità certificata con l'uso continuativo della mascherina, in prossimità degli asili nido, scuole dell'infanzia ed istituti scolastici di ogni ordine e grado, entro cento metri da ciascun accesso, ed all'interno dei cortili e delle pertinenze degli stessi, in concomitanza con gli orari di ingresso e di uscita degli alunni. L'obbligo entra in vigore da giovedì 01 ottobre 2020 fino a nuova disposizione" afferma il testo dell'ordinanza.

Covid in Emilia Romagna

Dall'inizio della pandemia l'Emilia Romagna ha registrato un totale di 35.311 casi, con un aumento di 101 casi nelle ultime 24 ore. Nella regione 26.174 sono il totale di persone guarite e 4.484 le vittime.

La regione Emilia Romagna ha effettuato un totale di 1.176.438 tamponi, con un incremento di 9.938 nella giornata di oggi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook