14:16 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
124
Seguici su

Nel centro di Torino sono comparsi dei manifesti che ritraggono il governatore regionale Alberto Cirio nei panni di Aldo Moro nella famosa immagine del rapimento dalle Brigate Rosse.

I volantini ritraggono il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio come Aldo Moro nella nota immagine del presidente della Democrazia Cristiana rapito dalle Brigate Rosse e ucciso 42 anni fa.

I manifesti sono comparsi oggi sui muri attorno al centro sociale Askatasuna di corso Regina Margherita e non riportano firme o rivendicazioni. La foto è quella tristemente celebre con la bandiera delle Brigate Rosse sullo sfondo.

Sotto lo scatto la scritta "I cosplayer che vogliamo".

Il Presidente della Regione Cirio ha reagito al fatto con un commento diffuso sui propri profili social, in cui cita proprio Aldo Moro:

"Stanotte a Torino sono stati diffusi dei manifesti che sostituiscono il mio volto a quello di Aldo Moro nell’immagine delle Brigate rosse sul suo rapimento. Minacce che si aggiungono a quelle rivolte in queste ore a rappresentanti della Giustizia e di altre Istituzioni dello Stato. Qualcuno forse pensa di fermare il Piemonte e i piemontesi con le intimidazioni. Ma, ci ha insegnato Aldo Moro, “La vera libertà si vive faticosamente tra continue insidie”. E la nostra terra va avanti" si legge nel suo post.

Negli scorsi giorni il Tar Piemonte ha respinto il ricorso del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina e il ministro della Salute Roberto Speranza nei confronti dell'ordinanza del governatore piemontese Cirio, il quale aveva imposto con un'ordinanza la misurazione della temperatura degli alunni all’esterno delle scuole fino al 14 ottobre prossimo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook