20:29 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
214
Seguici su

Durante l'audizione in Commissione Igiene e Sanità del Senato sull'individuazione delle priorità nell'utilizzo del Recovery Fund il Ministro della Salute ha commentato la situazione del virus delle ultime settimane.

"La situazione epidemiologica in Europa si è significativamente complicata nelle ultime settimane, a partire dall'inizio del mese di agosto. E anche il trend nel nostro Paese, seppure con numeri molto più ridotti è una situazione in cui il virus sta ricominciando a circolare in maniera significativa. Questa è la realtà" ha dichiarato Roberto Speranza durante l'audizione.

Il ministro della salute ha definito la fase attuale come fase oggettiva di recrudescenza del virus.

"Io penso che l'orizzonte che abbiamo sia ancora un orizzonte di convivenza, di resistenza, da non sottovalutare perché l'arrivo di un vaccino sicuro ed efficace, e l'arrivo di farmaci sicuri ed efficaci, credo che richiederanno alcuni mesi nella migliore delle ipotesi. Abbiamo contratti che dicono che alcuni vaccini potrebbero già arrivarci entro la fine dell'anno, ma è chiaro che sono ancora candidati vaccini. Saranno vaccini veri e propri soltanto quando le autorità ci avranno dato un responso definitivo" ha precisato Speranza.

Passi avanti sul fronte dei test antigenici rapidi, possibile l'utilizzo nelle scuole

Riguardo ai test diagnostici per il Covid il ministro della salute ha rassicurato che sono stati fatti numerosi passi avanti e che si sono raggiunti numeri importanti sui test antigenici rapidi usati negli aeroporti.

"Penso possano essere estesi anche ad altri ambiti, come le scuole. E siamo in attesa della validazione dei test salivari. Su questo fronte abbiamo molte più armi di quante ne avevamo a marzo e aprile, fra qualche mese ne avremo ancora di più" ha concluso Speranza.

Ieri il ministro della salute Speranza ha commentato la notizia riguardo il drammatico bilancio delle vittime di COVID-19 che ha marcato il traguardo del milione di morti affermando che dato il numero in crescita è necessario continuare a combattere il virus puntando sulla ricerca scientifica per cure e vaccini efficaci e sicuri.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook