01:07 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
394
Seguici su

Il 2 settembre Silvio Berlusconi è risultato positivo al tampone laringeo per il Covid-19: dimesso il 14 del mese, il 26 è invece risultato nuovamente positivo.

Vladimir Putin si è congratulato con Silvio Berlusconi via telefono in occasione del suo ottantaquattresimo compleanno e gli ha augurato una pronta guarigione dopo il Covid-19. Lo ha comunicato l'ufficio stampa del Cremlino.

"In una conversazione telefonica Vladimir Putin si è congratulato vivamente con l'ex presidente del Consiglio della Repubblica Italiana Silvio Berlusconi, leader del partito 'Forza Italia'. Il preisdente russo gli ha inoltre augurato una pronta guarigione in seguito al periodo di malattia da coronavirus", si legge nella nota.

Lo scorso 2 settembre Silvio Berlusconi è risultato positivo al tampone rinofaringeo per il coronavirus Covid-19. Dopo alcuni giorni, il Cavaliere è stato ricoverato presso l'ospedale milanese San Raffaele a causa dell'aggravarsi dei sintomi.

Nella tarda mattinata del 14 settembre, dopo 12 giorni di degenza in ospedale, Berlusconi è stato dimesso dalla struttura ospedaliera meneghina.

La nuova positività di Berlusconi

Silvio Berlusconi, che trascorre in quarantena il suo periodo di convalescenza dopo il periodo di degenza al San Raffaele, lo scorso 26 settembre ha ripetuto il test con il tampone come previsto per tutti i convalescenti, risultando nuovamente positivo.

Berlusconi non presenta sintomi rilevanti, solo astenia che è tipica di tutti coloro i quali sono in convalescenza a seguito del SARS-CoV-2. A monitorare le sue condizioni di salute c’è sempre il suo fidato medico personale, il professore Alberto Zangrillo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook