14:23 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
688
Seguici su

Una violenta rissa si è scatenata dopo che due uomini si sono rifiutati di indossare la mascherina all'interno di un centro commerciale di Crema, città duramente colpita dall'epidemia durante la fase acuta.

Il rifiuto di indossare una mascherina anticovid è stata la scintilla che ha innescato una violenta rissa all'interno di un centro commerciale Coop di Crema, città della Lombardia flagellata dalla malattia durante la fase acuta della scorsa primavera. 

L'episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di domenica 27. Dopo essere stati richiamati da un uomo della sicurezza perché non indossavano i dispositivi di protezione, obbligatori all'interno locali pubblici, due clienti hanno reagito con violenza. 

In un primo momento sono usciti dall'ipermercato, per poi farvi rientro brandendo un cric aggredendo con calci e pugni l'addetto che li aveva richiamati e arrivando a scagliare in aria i carrelli di plastica della spesa, in mezzo ai clientela terrorizzata. 

Le immagine della zuffa sono state divulgate con un video pubblicato sui social da Francesco Iacovone, sindacalista dei Cobas.

"La folle zuffa scatenata dal rifiuto di indossare la mascherina. Il Covid-19 ringrazia la gentile clientela", scrive Iacovone.

"Questo è quanto accade nei luoghi del commercio tutti i giorni e milioni di lavoratori restano esposti al rischio di contagio e alla possibilità di aggressione da parte dei negazionisti della pandemia. Non c'è piu' tempo - precisa Iacovone - le segnalazioni dei lavoratori hanno frequenza ormai quotidiana e il rischio di contagio, sommato a quello di aggressione, devono essere contenuti dalle istituzioni di questo Paese".

"Servono invece contingentamenti agli ingressi, mascherine e controlli stringenti. Oltre alla crisi sanitaria siamo di fronte a un vero e proprio problema di ordine pubblico che deve essere affrontato con vigore dal governo, attraverso i Ministri competenti e i Prefetti", conclude Iacovone.

Il video è stato divulgato anche su Youtube. Per porre fine alla rissa si è reso necessario l'intervento delle forze dell'ordine. 

Lo studio: mascherina riduce del 77% il rischio contagio

Uno studio della Mahidol University di Bangkok e dell'università di Oxford, ha dimostrato che l'utilizzo della mascherina, così come distanziamento interpersonale e lavaggio frequente delle mani, riduce il rischio di contagio

Dalla ricerca condotta su 211 casi confermati asintomatici e 839 controlli senza diagnosi di Covid-19, è emerso che le persone che avevano indossato la mascherina avevano un rischio minore del 77% rispetto a chi non l'aveva. 

Mantenere una distanza di sicurezza e lavare frequentemente le mani permettono una riduzione del rischio contagio rispettivamente dell'85% e del 66%. 

Tags:
rissa, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook