06:06 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
4135
Seguici su

In seguito al nuovo aumento di contagi su tutto il territorio italiano, Campania, Calabria e per ultimo Sicilia, hanno imposto l'obbligo di mascherina all'aperto.

La situazione in Italia "non sta sfuggendo di mano", al contrario il coronavirus è "sotto controllo: non ci sono state esplosioni di casi, è una lenta risalita di persone positive che non porta per il momento a intasamenti in ospedale", spiega in un'intervista al Corriere, Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’OMS e membro del Comitato tecnico scientifico (CTS), secondo cui è improbabile il rischio di chiusure totali.

Per evitare un nuovo lockdown bisognerà individuare immediatamente i focolai e in questo senso il professore esorta gli italiani a dare un'ulteriore prova di collaborazione, scaricando Immuni, l'app che consente i tracciamenti dei contagi.

Non serve, invece l'obbligo di mascherine all'aperto, "a meno di non trovarsi in luoghi confinati e affollati. La variabile però sono i comportamenti individuali, e non mi sento di criticare un amministratore che, conoscendo i propri concittadini, sa come proteggerli. La mascherina ha anche un valore simbolico di allerta“, afferma Guerra. 

L'obbligo di mascherine all'aperto

In seguito all'aumento dei contagi, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato un'ordinanza per obbligare all'utilizzo delle mascherine anche all'aperto su tutto il territorio regionale. L'obbligo è entrato in vigore dal 24 settembre sino al 4 ottobre. 

Un'ordinanza analoga è stata firmata il 25 ottobre anche da Jole Santelli, governatrice della Calabria, che ha imposto l'obbligo di mascherina all'aperto su tutto il territorio regionale, valido sino al 7 ottobre, per tutte le persone ad eccezione dei bambini con età inferiore ai 6 anni. 

Mascherina all'aperto anche in Sicilia, imposta con un'ordinanza firmata domenica 27 settembre dal presidente Nello Musumeci, per istituire "l'obbligo per ogni cittadino, al di sopra dei 6 anni, di tenere sempre la mascherina nella propria disponibilità, quando si è fuori casa. Nei luoghi aperti al pubblico la mascherina deve essere indossata se si è nel contesto di presenze di più soggetti".

Si è dispensati solo quando si è insieme a congiunti o conviventi. Esclusi dall’obbligo di utilizzo della mascherina in modo continuativo coloro che svolgono attività sportiva, a condizione del rispetto del distanziamento interpersonale possa essere mantenuto.

L'ordinanza prevede anche i tamponi per i viaggiatori in rientro dall'estero e il divieto di assembramento nei luoghi pubblici.

Tags:
Coronavirus, OMS, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook