11:31 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
641
Seguici su

In precedenza il ministro per il Sud aveva dichiarato l'incompatibilità fra la costruzione della grande infrastruttura e i tempi del Recovery Fund.

Botta e risposta sul Ponte di Messina tra l'assessore siciliano  alle Infrastrutture, Marco Falcone, e il ministro del Sud, Giuseppe Provenzano, che  aveva definito "incompatibili" i tempi di costruzione della grande infrastruttura con quelli del Recovery Fund .

"L'unica ‘incompatibilità’ che vediamo è quella fra la visione di Roma, sostenuta paradossalmente da ministri ed esponenti siciliani che ci governano, e l’orizzonte, l’obiettivo, dello sviluppo della Sicilia”, replica Falcone.

“Assistiamo da mesi a un balletto mediatico – prosegue – condito di retromarce, annunci roboanti e fantasie come il tunnel dello Stretto, quando invece la doverosa responsabilità di governo imporrebbe soltanto chiarezza nei confronti dei siciliani: il Governo Conte non vuole il Ponte, non vuole recepire le aspettative di crescita dell’intero Mezzogiorno. Basterebbe ammetterlo per chiudere questo teatrino e rinviare tutto al 2023. Quando, cioè, il centrodestra finalmente al governo del Paese potrà dedicarsi, senza il freno delle tare ideologiche, alla svolta epocale del Ponte”, ha affermato l'esponente della giunta siciliana. 

"Non c'è alcun pregiudizio ideologico sul Ponte sullo Stretto, ma i tempi sono incompatibili con quelli del Recovery Fund e non è finanziabile", aveva dichiarato il ministro intervenendo venerdì alla trasmissione Agorà.

"Noi abbiamo delle opere infrastrutturali fondamentali che sono già finanziate e che devono essere realizzate - ha proseguito -, nessuno mi convincerà che bisognerà aspettare il Ponte per dare l’Alta Velocità ai calabresi e ai siciliani. Abbiamo la necessità di garantire ai cittadini il diritto alla mobilità che oggi spesso è negata".

La proposta di un collegamento stabile tra Sicilia e Calabria per assicurare la continuità territoriale, era tornato nel mese di agosto nell'agenda del governo, che aveva ipotizzato anche la costruzione di un tunnel da sottoporre ad un'analisi di fattibilità. Tuttavia il progetto del ponte non è stato inserito tra gli oltre 500 progetti presentati per il Recovery Fund. 

Tags:
ponte, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook