05:47 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
401
Seguici su

Senza monitoraggio adeguato i fondi europei possono trasformarsi in un'eccezionale occasione di arricchimento illecito. A lanciare l'allarme è Giuseppe Zafarana, comandante generale delle Fiamme Gialle.

I fondi europei in arrivo sono un'occasione storica non solo per l'Italia ma anche per la criminalità organizzata. Ad affermarlo in un'intervista al Sole 24 Sole 24 Ore’, è Giuseppe Zafarana, il Comandante generale della Guardia di Finanza. 

I soldi del Recovery Fund sono "una vera svolta, di cui dev’essere consapevole l’intero Paese. Ma è altrettanto vero che il rischio d’infiltrazioni della criminalità economica è grande", avvisa Zafarana.

La portata dell’intervento pubblico chiama "la Guardia di Finanza a responsabilità di rilevanza eccezionale. La manovra economico finanziaria si annuncia di ampio respiro e, se non monitorata adeguatamente, potrà alimentare forme inaccettabili di arricchimento personale illecito alterando il funzionamento del mercato", prosegue il comandante delle Fiamme Gialle. 

"Numerose indagini che abbiamo condotto negli anni – spiega Zafarana – hanno evidenziato l’interesse e le capacità della criminalità organizzata d’infiltrarsi nelle maglie dell’economia legale, drenando illecitamente risorse pubbliche". 

Il comandante ha anche spiegato che i reparti orienteranno le attività sulla base di analisi del rischio, in stretta sinergia sia con le Procure della Repubblica e contabili sia con gli enti erogatori, con i quali è stato già avviato o saranno istaurati rapporti di collaborazione. Inoltre a livello provinciale la Gdf intensificherà sia la collaborazione con le Prefetture competenti sulle verifiche antimafia sia i rapporti con le associazioni di categoria. 

Il Recovery Fund

ll Recovery Fund, ovvero il Fondo di Recupero, è quel meccanismo concordato da Bruxelles a luglio con cui viene istituito un fondo finanziato con titoli comuni europei (Euro Bond) per finalizzare la ripresa dei Paesi più colpiti dalla crisi indotta dal coronavirus.

Le risorse messe a disposizione dell’Italia ammontano a 209 miliardi di euro e sono 543 i progetti presentati per l'utilizzo delle risorse. Il termine ultimo dato da Bruxelles per presentare le proposte è aprile 2021.

Tags:
UE, Guardia di Finanza, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook