00:55 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
7111
Seguici su

Pasquale Tridico direttore dell'INPS riceve l'aumento dello stipendio a 150mila euro. Non solo, ottiene la retroattività della misura e riceverà anche gli arretrati dalla data della sua nomina.

Un aumento eccezionale e per qualcuno spropositato, il presidente dell’Inps Pasquale Tridico passerà da uno stipendio annuale di 62mila euro a uno stipendio annuo di 150mila euro.

Tutto ovviamente a norma di legge e Tridico non si è aumentato lo stipendio da solo, non potrebbe farlo. Ad aumentargli lo stipendio è stato un decreto interministeriale a firma del ministro del Lavoro Lavoro Nunzia Catalfo e il ministro all’Economia Roberto Gualtieri.

La decisione in realtà risale allo scorso 7 agosto ed è stata decisa dal Consiglio di amministrazione dell’INPS che ha deciso che 5mila e poco più euro al mese di stipendio (62mila diviso 12 mesi) non potevano bastare al direttore dell’INPS.

Da notare che però la questione degli stipendi, non solo quella di Tridico, è stata decisa con una seduta apposita del cda dell’INPS e ovviamente capita in piena emergenza.

Da dire che però il predecessore ne guadagnava 100mila e che quindi fino ad ora Tridico si è accontentato. Solo che la decisione prevede anche gli arretrati. Il decreto firmato dai ministri è infatti retroattivo e così gli arretrati partiranno dalla data di assunzione di Tridico a capo dell’INPS.

Chiesti accertamenti

I sindaci dell’INPS sono intervenuti e hanno chiesto accertamenti su una procedura che, se rispetta la legge, sicuramente stona con la situazione economica attuale del Paese, considerando che quei fondi dovranno essere presi dalle casse dell’INPS e pagate con i soldi dei contribuenti.

La reazione di Salvini

Non si è fatta attendere la reazione di Matteo Salvini via social:

“Non ho parole. Invece di aumentarsi lo stipendio, prima paghi la cassa integrazione alle centinaia di migliaia di lavoratori che la aspettano da mesi, poi chieda scusa e si dimetta.”

Tridico è anche colui il quale disse che il bonus ai parlamentari non era un problema giuridico ma etico.

Correlati:

Bonus ai parlamentari, Tridico: "Il problema non è giuridico, ma etico. Quella norma va cambiata"
Audizione presidente Inps Pasquale Tridico: ‘Seguito la legge, dovevamo pagare subito”
Per Giorgia Meloni il direttore Inps Tridico si deve dimettere insieme a Conte
Tags:
INPS
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook