11:11 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

Starbucks aprirà a Roma a pochi passi dai palazzi della politica italiana. Cambio di strategia a causa della pandemia che ha azzerato i turisti nella Capitale.

Dopo l’ultima apertura a Milano in via Restelli dello scorso 14 settembre, la catena Starbucks tenta il salto e apre il primo punto vendita della Capitale in piazza San Silvestro.

In realtà l’apertura nel palazzo Marignoli dove dovrebbe sorgere anche il nuovo Apple store di Roma, è ancora in cantiere.

Secondo l’agenzia Dire Starbucks avrebbe cambiato i suoi piani. Inizialmente si ipotizzava la stazione Termini, poi via Leone IV e infine piazza San Silvestro a non molta distanza da Palazzo Montecitorio.

Il nuovo Starbucks sarà collocato in un ambiente lussuoso, quasi un salotto che in futuro potrebbe ospitare anche qualche discussione dei parlamentari appena usciti da Montecitorio.

Il cambio di rotta

Il covid-19 avrebbe costretto Starbucks a cambiare la sua strategia e ad abbandonare l’apertura a pochi passi dalle Mura Vaticane e da piazzale Risorgimento.

Quel luogo è infatti una collocazione strategica di grande afflusso, ma l’assenza pressoché totale di turisti a causa della pandemia, ha fatto cambiare la strategia di collocazione del primo punto vendita Starbucks di Roma.

Il secondo Starbucks

Sempre secondo l’agenzia Dire il punto vendita di piazza San Silvestro avrebbe dovuto essere in realtà il secondo punto vendita, ma il nuovo coronavirus ha sovvertito i piani e costretto a rinunciare a via Leone e puntare sulla più intima piazza a pochi passi dai palazzi della politica italiana.

Correlati:

UE perde causa fiscale contro Starbucks, ma vince su Fiat
Barista di Starbucks scrive "ISIS" sulla tazza: donna musulmana sporge denuncia
Latte speziato alla zucca: la ricetta "fai da te" per una famosa bevanda di Starbucks
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook