20:39 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
113
Seguici su

Rubate le reliquie di Papa san Giovanni Paolo II conservate presso il duomo di Spoleto. Fatto grave per l'arcivescovo, intanto i carabinieri indagano sull'accaduto.

Il duomo di Spoleto si fa rubare le reliquie di san Giovanni Paolo II dalla Cappella del crocifisso della Basilica cattedrale di Spoleto.

Quanto rubato non sono reliquie qualsiasi ma una ampolla contenente delle gocce di sangue (ex sanguinis) del papa polacco.

Monsignor Renato Boccardo, ex collaboratore di papa Wojtyla e attuale arcivescovo dell’arcidiocesi di Spoleto-Norcia, chiede che le reliquie siano restituite alla comunità di fedeli.

La scoperta del furto alla chiusura della chiesa. La sacrestana si è accorta che l’ampolla mancava ed ha subito allertato i Carabinieri di Spoleto a cui ora spetta il delicato compito di ritrovare le reliquie del Papa Magno.

Monsignor Boccardo appresa la notizia ha espresso sconcerto e rincrescimento per un atto che in ambienti ecclesiali è ritenuto un “gesto sacrilego”.

Le indagini

I carabinieri visionano le immagini delle telecamere a circuito interno della Cattedrale di Spoleto alla ricerca di indizi.

Durante il sopralluogo sono rimasti a lungo nella cappella per effettuare i rilievi.

La cappella risulta non accessibile ai fedeli. Un cancelletto alto circa un metro ne impedisce l’ingresso. Inoltre la curia fa sapere che “la cappella è allarmata nella seconda metà, quella a monte, a protezione della preziosa croce”, purtroppo però la prima parte della cappella dove c’era la reliquia “non c’è impianto di allarme”.

La reliquia

Come si apprende dal comunicato dell’arcidiocesi, la reliquia era stata donata il 28 settembre del 2016 dall’arcivescovo di Cracovia il cardinale Stanislaw Dziwisz.

La sua presenza in Duomo, tra l’altro, era temporanea e doveva essere trasferita nella nuova chiesa di S. Nicolò che si trova nella cittadina di Spoleto e che è stata intitolata al Papa polacco, informa la curia di Spoleto-Norcia.

La nuova chiesa sarà inaugurata il prossimo 22 ottobre.

Video appello dell'arcivescovo di Spoleto-Norcia

Correlati:

Papa Giovanni Paolo II fu davvero il secondo riformatore?
Krzysztof Zanussi: “Giovanni Paolo II capiva gli ortodossi meglio di altri Papi”
100 anni di Giovanni Paolo II, per Meloni e Salvini un faro nella loro vita
Tags:
Papa Giovanni Paolo II
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook