12:03 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

Una cooperativa di Terni operante in numerose regioni d'Italia ha deciso di rispondere all'appello della comunità scientifica per distinguere il semplice malanno di stagione dalla pandemia rimborsando ai propri dipendenti il costo del vaccino antinfluenzale.

L'azienda Cosp Tecno Service, cooperativa di servizi ternana fondata nel 1973 e che opera in nove regioni (Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise, Toscana, Emilia Romagna, Basilicata e Liguria) ha risposto alla necessità di tutelare i propri dipendenti in quella che sarà una stagione influenzale atipica caratterizzata dalla presenza del Covid con un'iniziativa di welfare che permetterà a tutti i dipendenti di potersi vaccinare, ottenendo in seguito il rimborso della spesa.

"La comunità scientifica in queste settimane è stata concorde nel rimarcare l'opportunità di una campagna di vaccinazione antinfluenzale massiccia nel prossimo autunno per poter distinguere più nettamente un banale malanno di stagione dall'infezione da Coronavirus" ha affermato il presidente della Cosp Danilo Valenti.

Ogni dipendente potrà consegnare lo scontrino dell'acquisto del vaccino effettuato in farmacia al proprio responsabile, poi il rimborso sarà accreditato in busta paga.

"Abbiamo sempre creduto che fare impresa non si limiti ad una buona gestione economica. Oggi investire nel benessere e nella salute di chi lavora è ancora più importante: siamo di fronte ad una pandemia che ha stravolto molte nostre abitudini, imponendoci comportamenti più responsabili rispetto alla nostra salute e nei confronti degli altri" conclude Valenti.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dal Ministero della Salute, il numero dei casi totali dall'inizio dell'emergenza coronavirus in Italia ha superato quota 300mila. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.392 contagiati, 14 morti e 967 guariti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook