14:43 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Filiera Italia ha dichiarato pieno appoggio all’operato in Europa del ministro Bellanova che oggi ha presentato a nome dell’Italia e di altri 6 Paesi Ue un documento per impegnare la Commissione Europea a lavorare su una proposta di etichettatura che prenda le distanze Nutriscore.

Il consigliere delegato di Filiera Italia Luigi Scordamaglia ha espresso pieno appoggio all’operato in Europa del Ministro Teresa Bellanova che oggi ha presentato a nome dell’Italia e di altri 6 Paesi Ue un documento per impegnare la Commissione Europea a lavorare su una proposta di etichettatura che prenda le distanze Nutriscore.

Filiera Italia ribadisce che la vera risposta che garantisce utenti e processi di trasparenza è rappresentata dal Nutriform, l’etichetta a batteria, "Una proposta italiana che non si limita a demonizzare o promuovere un cibo a seconda della presenza o meno di un nutriente, senza in nessun modo prendere in considerazione la presenza di quell’alimento all’interno di un regime alimentare completo" ha dichiarato Scordamaglia.

"Non dimentichiamo inoltre che la proposta avanzata dall’Italia, escludendo Dop e Igp, rappresenta un precedente importante per sancire l’unicità delle grandi eccellenze Made in Italy, prodotti di altissimo valore che non devono essere assimilati o banalizzati con qualsiasi meccanismo di etichettatura nutrizionale" ha concluso Scordamaglia.

La proposta di Teresa Bellanova alla Commissione Europea

"Ci sono molti paesi che hanno condiviso la nostra impostazione e hanno chiesto alla Commissione di approfondire" vari aspetti riguardanti le etichette nutrizionali a colori, come il Nutriscore.

Queste le dichiarazioni del ministro dell'agricoltura Teresa Bellanova, la quale ha presentato agli altri ministri europei il documento con cui l'Italia e altri sei Paesi hanno chiesto di considerare un approccio che sia "basato su informazioni scientifiche su porzioni e quantità effettivamente consumate" e le specificità delle diete, in particolare quella "Mediterranea che è considerata da tutti salutare".

​Anche la precedente proposta di Bellanova sul bonus alla ristorazione ha ricevuto l'appoggio dalla Filiera Italia, in quanto anche a vantaggio dell'acquisto di prodotti Made in Italy.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook