15:23 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

La compagnia di bandiera italiana non ha intenzione di ripristinare i collegamenti con Belgrado e Podgorica fino all’estate dell’anno prossimo. Lo riporta il portale EX YU Aviation News.

Alitalia aveva sospeso i collegamenti aerei con i paesi balcanici lo scorso 7 marzo per via della diffusione del coronavirus COVID-19. Da quel momento la compagnia non ha effettuato alcun volo diretto a Belgrado e Podgorica.

L’ufficio stampa di Alitalia ha confermato al portale che la compagnia non effettuerà voli di linea verso Belgrado e Podgorica prima del marzo 2021. 

I collegamenti tra Italia ed i due paesi balcanici saranno garantiti solo da parte delle due compagnie di bandiera di Serbia e Montenegro, appena arriverà l'autorizzazione delle autorità al ripristino della circolazione.

Attualmente, la compagnia serba propone i biglietti per la tratta Roma-Belgrado dal 2 ottobre e la compagnia montenegrina propone i collegamenti tra Roma e Podgorica dal 9 ottobre. I biglietti risultano disponibili sul sito di Alitalia.

Traffico passeggeri negli anni scorsi

Il portale cita le statistiche sui collegamenti aerei tra Roma e aeroporti delle capitali dei due paesi balcanici. Sulla Roma-Belgrado è stato registrato un graduale calo di viaggiatori dal 2017 al 2019:

  • 2017 - 161.012;
  • 2018 - 157.273;
  • 2019 - 153.726.

Per quanto riguarda Podgorica, dopo un aumento del 4% su base annua del numero di passaggeri tra 2017 e 2018, il 2019 ha registrato un calo del 1,1%

  • 2017 - 44.496;
  • 2018 - 46.298;
  • 2019 - 45.748.
Restrizioni ai viaggi da e verso Serbia e Montenegro

Serbia e Montenegro, insieme al Kosovo, figurano nell'Elenco F dei paesi dai quali verso l'Italia è ancora in vigore il divieto d'ingresso, ad esclusione dei cittadini UE, dei cittadini italiani e di loro familiari che risultino residenti in Italia a prima del 16 luglio 2020. Restanto pertanto vietati gli spostamenti per turismo e rimane l'obbligo di autoisolamento all'arrivo anche per coloro i quali hanno diritto a raggiungere l'Italia da questi paesi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook