06:40 05 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
201
Seguici su

I 114 migranti che si trovavano su due imbarcazioni sono stati soccorsi dalla Alan Kurdi mentre si trovavano al largo della Libia.

La nave dell'ong Sea Eye Alan Kurdi ha soccorso 114 persone che si trovavano a bordo di due imbarcazioni al largo delle coste libiche. Tra le persone che sono state tratte in salvo sono presenti 8 donne, di cui una incinta, 8 bambini e 52 minori.

Secondo quanto riferito in una nota dalla stessa organizzazione tedesca, la Alan Kurdi ha prima salvato 90 migranti su un "gommone sovraccarico" per poi prendere a bordo altre 24 persone che si trovavano su un piccolo peschereccio.

​"Per paura di essere presi dalle milizie libiche, queste persone non hanno fatto una chiamata di emergenza e stavano correndo un rischio molto alto. Sono stati molto fortunati ad essere intercettati dai nostri binocoli", ha detto nella nota Gorden Isler, presidente di Sea Eye.

​Ieri l'Italia ha autorizzato lo sbarco dell’imbarcazione della Ong Open Arms: i suoi 140 passeggeri verranno trasferiti sulla Allegra per trascorrere il periodo di quarantena. L’autorizzazione è arrivata dopo che 124 migranti in due giorni si sono buttati in mare.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook