01:03 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
2131
Seguici su

L'isola Gallinara, che rischiava di rimanere proprietà privata di un magnate ucraino, diventa ora bene pubblico grazie all'esercizio della prelazione sulla villa padronale e su parte dei diversi corpi di fabbrica in vendita portato avanti dal MiBACT.

L'Isola Gallinara, che rischiava di restare esclusiva proprietà privata del magnate ucraino Olexandr Boguslayev, diventa un bene pubblico grazie all'intervento del MiBACT il quale ha disposto l'esercizio della prelazione sulla villa padronale e su parte dei diversi corpi di fabbrica in vendita.

"L’acquisizione della villa al patrimonio dello Stato, come si legge nella relazione del Segretariato regionale del MiBACT per la Liguria, consentirebbe di restituire al pubblico godimento una parte dell’isola, che verrebbe destinata a sede espositiva e operativa degli istituti liguri del ministero in cui valorizzare le eccezionali valenze archeologiche, storico-artistiche e paesaggistiche che fanno dell’isola un unicum nel panorama nazionale" si legge nel comunicato di MiBACT.

Una più ampia fruibilità dell`isola potrà avvenire grazie al coinvolgimento del Museo archeologico navale di Albenga e dell'area archeologica subacquea. 

L'Isola Gallinara, situata nel mar Ligure, davanti alla località di Albenga, è stata di proprietà della Chiesa fino al 1842 e successivamente è stata venduta ai privati. E' a lungo appartenuta a una Srl che faceva capo a 9 famiglie liguri e piemontesi e il 17 giugno è stata ceduta a una società di Montecarlo collegata al magnate ucraino Boguslayev.

Agli inizi di agosto un confronto tra il ministro del MiBACT Dario Franceschini e il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis aveva portato a considerare di esercitare il diritto di prelazione per rendere pubblica l'isola.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook