00:29 30 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
447
Seguici su

La paura dei contagi ha decimato oltre la metà dei nominati per il voto di domenica e lunedì e adesso alcuni seggi rischiano la paralisi.

Fioccano certificati medici e rinunce per i presidenti e gli scrutatori nominati per presiedere i seggi del voto per le regionali e il referendum costituzionale del 20 e 21 settembre. Per paura dei contagi è record di diserzioni in tutto il Paese e alcuni seggi rischiano la paralisi.

I comuni, alla ricerca disperata di scrutatori, pubblicano inserzioni sui social e in alcuni casi si impiegano i volontari della Protezione Civile. 

Una situazione surreale che mette a rischio il normale svolgimento delle procedure democratiche.

In Liguria la città di Genova ha pubblicato un'inserzione su Facebook per riempire i posti vacanti lasciati dai rinunciatari, 885 su 2664 nominati. A Imperia hanno presentato rinuncia in 114 su 180 e a Savona la metà dei nominati ha dato forfait. 

Non va meglio in Toscana, dove 110 presidenti su 360 nominati dalla Corte d'Appello non si presenteranno domani al seggio, così come l'esatta metà degli scrutatori, 730 su 1470.

Situazione critica in Puglia dove si è ritirato il 100% dei nominati nei "seggi Covid", quello ospedaliero del Policlinico e quelli mobili per far votare le persone in isolamento fiduciario, che adesso rischiano la paralisi. 

Le regole anti-covid per il voto

Domenica 20 e lunedì 21 si terranno le elezioni regionali in Campania, Toscana, Veneto, Liguria, Marche, Puglia e Valle d’Aosta, si andrà al voto per il rinnovo di quasi 1.000 comuni e per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Per poter esercitare i diritti democratici, le elezioni verranno svolte in sicurezza nel rispetto di alcune norme anticontagio. Ecco quali sono: 

  • mascherine obbligatorie, guanti e gel disinfettante per scrutatori e presidente di seggio;
  • ingressi e uscite contingentate; 
  • gli elettori dovranno recarsi alle urne con le mascherine, ma sarà necessario abbassarle per consentire l'identificazione;
  • non sarà consentito recarsi al seggio con temperatura corporea superiore a 37,5 gradi o se si è sottoposti a misure di isolamento fiduciario. 

La temperatura non verrà misurata al seggio, ma dovrà essere presa a casa. Le cabine sono disposte per mantenere le distanze di sicurezza e gli ambienti dovranno essere igienizzati diverse volte durante la giornata. 

Tags:
Referendum, elezioni regionali, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook