00:46 22 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
412
Seguici su

Ritratta tutto il tunisino di 53 anni che martedì scorso avrebbe ucciso il sacerdote cattolico don Roberto Malgesini mentre svolgeva il suo ministero di cura degli ultimi.

Il tunisino di 53 anni, Ridha Mahmoudi, che martedì ha confessato ad aver ucciso don Roberto Malgesini a Como, davanti al giudice per le indagini preliminari ha ritrattato tutto affermando di non essere lui l’autore del delitto e di non c’entrare nulla con quanto accaduto al sacerdote degli ultimi.

Martedì, dopo l’assassinio avvenuto in piazza San Rocco a pochi metri dall’omonima parrocchia, il tunisino si era costituito ai carabinieri fornendo tutte le informazioni, il movente e i particolari sull’omicidio.

Don Roberto Malgesini non aveva parrocchia, da 10 anni aveva chiesto al vescovo di potersi occupare degli ultimi e in particolare dei migranti.

Il vescovo di Como mons. Oscar Cantoni ha definito il suo sacerdote un “martire della carità”.

Anche papa Francesco ha ricordato il suo esempio di vita durante la catechesi del mercoledì, chiedendo ai fedeli di pregare per il sacerdote accoltellato mentre portava la colazione ai senzatetto.

Correlati:

Como, accoltellato il prete dei migranti don Roberto Malgesini
Omicidio don Malgesini, l'assassino confessa
Tags:
omicidio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook