20:14 29 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
3513
Seguici su

Arrestata la portavoce del movimento No Tav Dana Lauriola, in 40 hanno provato a fermare la polizia, ma questi hanno portato via la donna per consegnarla al carcere delle Vallette di Torino.

Dana Lauriola, portavoce del movimento No Tav, residente a Bussoleno in provincia di Torino, la scorsa notte è stata arrestata dalla Digos che si è presentata presso la sua abitazione per condurla nel carcere alle Vallette di Torino.

Da quando si era diffusa la notizia dell’ordine di carcerazione della Lauriola, i militanti del movimento presidiavano la sua abitazione. Così questa mattina quando la Digos si è presentata a casa dell’attivista ci sono stati dei tentativi di ostacolare l’azione degli agenti, ma tutto è rientrato nella norma in poco tempo.

Lauriola dovrà trascorrere i prossimi due anni in carcere per i fatti avvenuti nel 2012, quando si rese protagonista del blocco del casello autostradale di Avigliana.

La difesa dell’attivista No Tav avevano proposto pene alternative, ma sono state tutte rifiutate dal tribunale.

In 40 contro la polizia

Non appena si è diffusa la notizia che la polizia si stava recando fuori casa della Lauriola, circa 40 attivisti sono accorsi per sostenere l’attivista No Tav.

Secondo costoro è stata commessa una ingiustizia del forte contro il debole.

Correlati:

La super TAV sottomarina tra Estonia e Finlandia è pronta al via… Anzi NO!
Valsusa, tre giorni di lotta dei No Tav: 22 denunciati dopo assalto a cantiere
No Tav, nuovo assedio degli antagonisti al cantiere di Chiomonte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook