12:14 19 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
220
Seguici su

Saltare sull'auto in corsa e divertirsi un mondo a vedere che effetto fa morire investiti da un'auto mentre gli amici riprendono tutto in diretta e lo mandano su Tik Tok... ridendo.

Posizionarsi su una via principale di Napoli, attendere l’arrivo dell’auto “migliore” e saltarci su mentre l’autovettura prosegue la sua marcia.

La follia è andata in diretta video su Tik Tok, ripresa dagli amici divertiti del ragazzo minorenne che ha accettato la sfida con la morte.

Il caso non appare come isolato, ma si sarebbe già ripetuto nel napoletano.

Ecco perché il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ritiene che sia importante dare rilevanza alle “folli mode dei social”, perché rischiano di trasformarsi in potenti diffusori di atti e atteggiamenti pericolosi per la vita di chi li compie.

Il rischio è anche l’emulazione che la diffusione di tali video possono innescare.

“I protagonisti delle imprese folli, filmate e postate sulle varie piattaforme social, hanno come protagonisti indiscriminatamente giovanissimi, adolescenti e anche adulti, che si lanciano in imprese spericolate, incoscienti ed irresponsabili”, si legge sulla pagina Facebook del politico dei Verdi candidato alle prossime elezioni regionali in Campania.

Rieducazione social

“Siamo davvero molto preoccupati per questa ondata di follia che sta colpendo l’intero globo – scrive Borrelli –. I social in questo senso diventano uno strumento potente e pericoloso permettendo che certi fenomeni possano estendersi in maniera tanto veloce e così ampliamente. Ecco perché occorre dare vita ad una sorta di rieducazione da social, i giovani, e purtroppo non solo loro, devono comprendere bene il corretto utilizzo della rete e dei suoi strumenti.”

Correlati:

Ceo di Tik Tok si dimette in seguito alle minacce di Trump di vietare l'app
Tik Tok, ByteDance rifiuta di cedere la gestione a Microsoft e si avvicina ad Oracle
Tik Tok-USA, giallo sulla cessione delle operazioni del social network a Oracle
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook