23:10 29 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
443
Seguici su

La struttura ricettiva ha prima ammesso la responsabilità del proprio dipendente, salvo poi ritrattare e sostenere che quanto affermato dalla coppia vittima di omofobia non corrispondesse al vero.

A lanciare l'accusa sono stati Marco e Denis che, dopo aver celebrato la propria unione civile a Padova, si erano recati in Puglia per passarvi il periodo del viaggio di nozze.

Durante il loro soggiorno, però, i due sono stati vittima di un triste caso di omofobia: protagonista della vicenda uno chef di un resort di Fasano, in provincia di Brindisi, che con la salsa ha disegnato un pene in uno dei piatti destinati alla coppia.

"Pensavo di essere in un piccolo paradiso ma, nonostante la cura dei dettagli, il personale evidentemente è poco selezionato e omofobo: siamo stati derisi dai camerieri, e lo chef ha disegnato con la salsa la forma di un pene nel piatto", hanno spiegato i due nella loro denuncia, rilanciata da Mixed LGBTI, un'associazione di Bari che si occupa di tematiche di genere e legate al mondo LGBT.

Per rispondere all'accaduto, i due hanno lasciato una recensione "pessima" al resort e al suo personale, il cui comportamento ha costretto Marco e Denis a sentirsi "umiliati".

La risposta del resort

In seguito all'accaduto, il proprietario del resort e suo figlio hanno espresso le proprie scuse nei confronti della coppia, spiegando di aver "momentaneamente sospeso lo chef per far sì che tutto ciò non potesse più capitare".

Una versione che è però stata ritrattata il 12 settembre, con la struttura alberghiera che ha fatto dietrofront, sostanzialmente respingendo le accuse lanciate:

"Il caso raccontato è completamente falso. Ci addolora fortemente non solo che le gravi false affermazioni arrechino un grave danno ad una struttura alberghiera che, sfidando lo stato di grave crisi, ha deciso ugualmente di aprire per mantenere alta e di qualità la ricettività della nostra regione, ormai nota in tutto il mondo, ma che il falso motivo di immagine omofoba affermata si fondi proprio su quanto è totalmente opposto e contrario alla nostra mentalità e alla nostra cultura", hanno riferito dal resort in una nota.

Un cambio di rotta che non è piaciuto alle due vittime della vicenda, che hanno sottolineato come un tale atteggiamento li abbia fatti "sorridere".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook