22:38 21 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
1138
Seguici su

L'intervento del leader leghista è durato solo pochi minuti, interrotto a causa delle contestazioni. Salvini ha parlato di "amichetti di De Luca che vivono con il reddito di cittadinanza".

Flop di Matteo Salvini a Torre del Greco, per la tappa del tour in Campania in vista delle elezioni regionale del 20 e 21 settembre. Intervento ridotto a 5 minuti e mezzo e visita della città annullata, dopo che il leader della Lega è stato ricevuto con fischi e lancio di pomodori, non appena salito sul palco per tenere il comizio. 

 "Eccoli gli amichetti di De Luca, non hanno una mazza da fare dalla mattina alla sera: reddito di cittadinanza e nulla piu'. Eccoli lì. Noi preferiamo la Campania del lavoro, del mare, dell'artigianato, del corallo, della bellezza e della tradizione. Questo coro dedicatelo a De Luca che vi ha rubato il voto per 50 anni", così si è rivolto Salvini ai suoi contestatori in piazza. 

​Durante il suo breve intervento il leader della Lega si è rivolto ad una donna gridava contro il palco. "Signora, vuole sapere perché abbiamo già vinto?  - ha detto - Perché se ci fossero qui Renzi, De Luca e De Magistris, non stareste ad urlare e a fare casino. Sareste a casa, sareste al negozio, sareste a studiare, sempre che la Azzolina permetta la riapertura delle scuole. Noi faremo di tutto per mandare a casa la Azzolina. E se ci date una mano mandiamo a casa anche quel chiacchierone di De Luca".

Solo due giorni fa il segretario del Carroccio ha subito un'aggressione durante una tappa a Pontassieve, in Toscana. Una giovane donna di origini africane gli ha strappato il rosario di dosso e la camicia. Le forze dell'ordine sono intervenute immediatamente identificando la ragazza, originaria del Congo di 30 anni. 

Secondo quanto riferisce Il Giornale, citando un esperto, dietro il gesto potrebbe nascondersi un rituale di magia nera. La donna ha infatti pronunciato le parole "ti maledico", mentre strappava la corona del rosario. Precedentemente un altro esponente leghista, Roberto Calderoli, ha asserito di essere stato vittima di un rito vodoo eseguito dal padre dell'ex parlamentare Cecile Kyenge, anch'egli di nazionalità congolese, nel 2013. 

Le elezioni del 20 e 21 settembre

Il 20 e il 21 settembre si voterà per rinnovare la giunta regionale in Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Valle d'Aosta e Veneto. Contemporaneamente si voterà su tutto il territorio nazionale per il referendum costituzionale per l'approvazione della riforma costituzionale che permetterà la riduzione di 345 parlamentari. 

Tags:
elezioni regionali, campagna elettorale, Campania, Matteo Salvini
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook