23:53 02 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
409
Seguici su

Il Ministro degli Interni ha riferito il dato rispondendo in Senato ad alcune domande sul tema dell'immigrazione. "Si tratta in prevalenza di sbarchi autonomi di fronte ai quali è difficile contrapporre un’azione di contenimento efficace”, ha specificato Lamorgese, che ha fatto riferimento anche alla rotta balcanica dei migranti.

Luciana Lamorgese ha riferito in Senato sulla questione dell'immigrazione, rispondendo a un'interrogazione presentata dal senatore di Fratelli d'Italia Luca Ciriani, che ha proposto un blocco navale per fermare le partenze nel Mediterraneo e di concentrarsi anche su altre vie percorse dai migranti, come quella balcanica.

"Si tratta di fenomeni ben distinti, con dimensioni non comparabili", ha fatto presente il Ministro degli Interni. 

La Lamorgese ha quindi affrontato singolarmente ognuno dei problemi.

"Riguardo Lampedusa, abbiamo cercato la collaborazione delle autorità tunisine. Si tratta in prevalenza di sbarchi autonomi fronte ai quali è difficile contrapporre un'azione di contenimento efficace. In ogni caso è attiva, soprattutto con finalità dissuasive, l'operazione Pelagie che vede impegnata l'Italia con assetti navali nel Mediterraneo centrale", ha detto.

Riguardo la rotta balcanica, che prevede il passaggio in Friuli-Venezia Giulia, il Ministro ha spiegato che il problema sta venendo affrontato "in collaborazione con le autorità slovene, grazie alle quali è stato possibile aumentare il numero di riammissioni e potenziare il controllo dei confini".

La Lamorgese ha anche parlato del fenomeno in relazione alla pandemia di coronavirus.

"Tutti gli stranieri, al momento del loro ingresso nel territorio nazionale sono sottoposti a tampone e alle conseguenti situazioni di isolamento o quarantena a seconda dell'accertamento", ha rassicurato.
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook