11:08 01 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
203
Seguici su

Il primo ministro Giuseppe Conte, che oggi si trova in visita a Beirut, devastata il 4 agosto scorso da una terribile esplosione, difende la condotta del ministro dell'Istruzione Azzolina e attacca la Lega, sulla proposta di sfiducia.

Il primo ministro Giuseppe Conte oggi si trova in visita a Beirut, devastata il 4 agosto scorso da una terribile esplosione. Qui ha risposto alle domande dei giornalisti sulla politica interna in particolare su scuola, la riapertura in sicurezza, e ha difeso le azioni del ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina. Inoltre ha attaccato la Lega sulla proposta di sfiducia al ministro.

"Se un partito ritiene che in un momento del genere - dopo tutti gli sforzi e gli investimenti che sono stati fatti - di formalizzare una sfiducia nei confronti di un ministro dell'Istruzione che credo non abbia preso neanche un giorno di pausa, allora la Lega farebbe a chiedersi quando è stata negli anni scorsi al governo se forse avrebbe dovuto presentare tante mozioni di sfiducia ai propri ministri", ha dichiarato in merito alla proposta di sfiducia della Lega ad Azzolina.

Parlando della ripresa dell'anno scolastico si è detto "fiducioso" e che quest'anno c'è "una particolare attenzione e tutti pretendiamo che funzioni tutto perbene". Ha affermato che "è giusto che ci sia l'attenzione da parte di tutti" e che si è "lavorato tantissimo perché si possa garantire a tutti gli studenti un'attività scolastica in presenza in piena sicurezza".

Infine sul Covid ha dichiarato che il periodo della pandemia è stato molto difficile per l'Italia, ma che tuttavia rivendica "con orgoglio di aver potuto contare, anche negli istanti più drammatici, sul senso di responsabilità dei miei concittadini" e che oggi "l'Italia è vista come un punto di riferimento nella lotta internazionale a questo virus" soprattutto per merito loro.

Conte in visita a Beirut

Conte è in visita a Beirut, la capitale del Libano terribilmente danneggiata dall’esplosione nel porto a inizio agosto. La visita del presidente del Consiglio vuole essere una mano tesa nei confronti del popolo così duramente colpito dalla devastante deflagrazione.

Conte ha ricordato che l’Italia è stata tra le prime nazioni a rispondere all’emergenza inviando materiali di prima necessità attraverso il sistema di cooperazione internazionale, e poi inviando una squadra di Vigili del fuoco esperti nella ricerca e soccorso di persone disperse.

Nelle prossime ore il premier Conte incontrerà il presidente della Repubblica Libanese Michel Aoun, e quindi il presidente del Parlamento Nabih Berri, ed anche il presidente del Consiglio dimissionario Hassan Diab. Ultimo incontro della mattinata con il presidente del Consiglio libanese incaricato Mustapha Adib.

Correlati:

Azzolina: "La scuola non è un posto fatato, non esiste rischio zero ma siamo preparati"
Scuola, Salvini: "Azzolina ministro più incapace degli ultimi decenni"
Salvini boccia Azzolina, sabato e domenica in piazza per la scuola
Tags:
Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook