03:34 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

Nelle ultime ventiquattro ore in Italia sono stati registrati 1.108 nuovi casi da coronavirus, viene confermato dal bollettino del ministero della Salute.

Il numero dei casi totali dall'inizio dell'epidemia nel Paese ha raggiunto quota 278.784.

Le persone che nell'ultimo giorno sono riuscite a debellare dal proprio organismo il coronavirus sono state 223, in questo modo il numero complessivo delle guarigioni dall'inizio dell'epidemia si consolida oltre 210mila, fermandosi a 210.238.

Oggi le vittime del coronavirus sono state 12, che portano il bilancio dei decessi per Covid a 35.553.

Oggi nel Paese ci sono 915 persone positive al coronavirus in più rispetto a ieri, in questo modo i casi attivi salgono a 32.993. Anche se sotto la situazione resta sotto controllo e risulta fortunatamente ancora lontana da inizio epidemia, continua la crescita dei ricoveri in ospedale: le persone ricoverate con sintomi sono 1.719, +36 rispetto a ieri, mentre i pazienti in terapia intensiva sono 142, +9 nelle ultime ventiquattro ore. Le persone con sintomi lievi o decorso asintomatico della malattia in autoisolamento fiduciario domiciliare sono 31.132, 870 in più rispetto a ieri.

Dei 1.108 nuovi casi rilevati oggi, la regione che ha più nuovi positivi è la Campania con 218, "sebbene la differenza tra il totale dei casi positivi di oggi e quello di ieri è 260 poiché 42 casi positivi sono da attribuire ai giorni scorsi", si legge in una nota integrativa del bollettino. seguono il Lazio con 159 nuovi contagi, l'Emilia-Romagna con 132 e la Lombardia con 109. Tutte le altre regioni hanno i nuovi casi che non superano quota cento, con la sola Valle d'Aosta a zero contagi.

Nel bollettino si rileva che tra in Sicilia tra i 49 nuovi positivi di oggi, 15 sono ospiti dell'hotspot di Lampedusa, così come in Calabria 3 nuovi contagiati su 17 sono migranti.

Oggi sono stati eseguiti 52.553 tamponi, in calo rispetto ai 76.856 di ieri.

Tags:
Italia, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook