23:34 29 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
31011
Seguici su

Preso l'orso M49 che si aggirava tra i boschi del trentino da due mesi. Era fuggito dal suo recinto fortificato dopo una prima fuga che aveva dell'incredibile. Ora tornerà in "cella".

Preso l’orso M49 scappato poco meno di due mesi fa dal recinto rinforzato del Casteller.

M49, l’orso che si conquista la libertà con l’uso della sua forza e del suo ingegno, questa volta è stato catturato nella Catena del Lagorai, un gruppo montuoso collocato nel Trentino orientale.

A catturarlo ci ha pensato il Corpo forestale della provincia di Trento utilizzando la cosiddetta trappola a tubo. Il metodo di cattura è il medesimo utilizzato per catturare M49 durante la sua prima e più complessa fuga lungo le Alpi italiane.

M49 è vivo

Non è quindi morto M49 come si ipotizzava i giorni scorsi. Alcuni davano infatti l’esemplare di orso come già ucciso, ed invece è vivo e ora verrà ricollocato in un’area più sicura.

La cattura di M49 è stata decisa nel luglio 2019, dopo che l'esemplare si era reso protagonista di alcune intrusioni negli stabilimenti produttivi dell'area e di razzie. Il 14 luglio 2019 era stato catturato sul monte Marzola, ma nella notte del 15 luglio era riuscito a fuggire saltando 4 barriere di reti elettrificate.

Fugatti, il presidente della provincia di Trento, aveva dato l'ordine di sparare a vista. Quest'ordine ha fatto scattare un braccio di ferro con il ministro dell'Ambiente e le associazioni animaliste, assolutamente contrarie all'abbattimento del plantigrado.

Correlati:

M49, un orso problematico diventato eroe
Orso aggredisce carabiniere: catturato nel trentino è M57
Dramma in Norvegia, orso polare uccide un turista
Tags:
orso
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook