22:33 21 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 13
Seguici su

A poche settimane dal referendum sul taglio dei parlamentari l'81% degli italiani è a conoscenza dei quesiti referendari, con una preponderanza a votare per il Sì.

Dal sondaggio condotto da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, emerge che l'81% degli italiani è a conoscenza dei quesiti referendari e l'affluenza stimata e del 52%. L'esito referendario, in base alle risposte date dagli intervistati, non dovrebbe lasciare dubbi: sette elettori su dieci tra quelli che si recheranno ai seggi, il 71%, voterà Sì alla riforma della costituzione per ridurre da 945 a 600 gli eletti. 

L'affluenza è trainata dalle consultazioni referendarie, ma è bene ricordare che questo referendum non avrà bisogno di quorum.

  • Il Sì al taglio dei parlamentari è trasversale fra gli schieramenti politici, con una predominanza degli elettori del M5S che voteranno a favore quasi all'unanimità (96%).
  • Il Sì è in maggioranza sia nel centrodestra che nel centrosinistra, con circa un terzo degli elettori di Pd (32%) e Lega (36%) che intende opporsi alla riforma, così come il 45% degli elettori di Forza Italia e Fratelli d'Italia.
  • Il 52% degli intervistati ritiene molto importante il referendum, mentre il 21% "abbastanza importante".

La prossima tornata elettorale

Il 21 e 22 settembre si voterà per le regionali in Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto, mentre in tutta Italia gli elettori saranno chiamati e esprimersi riguardo la riforma della costituzione fortemente voluta dal M5S, che prevede la riduzione dei membri del Parlamento italiano. 

Tags:
Parlamento, taglio, Referendum, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook