02:28 23 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
3318
Seguici su

In seguito all'attacco di alcune pecore sbranate e di una vitella in Val Vigezzo, nella Val d'Ossola, il presidente della Lega nel Consiglio regionale del Piemonte Alberto Preioni invoca l'abbattimento dei lupi nella zona sul modello francese.

"Le politiche di convivenza fin qui adottate non bastano. Dobbiamo passare a piani di abbattimento selettivo dei lupi, come richiesto a più riprese dagli allevatori e come già avviene nelle valli francesi", ha incalzato Preioni citato da Fanpage.

L'esponente della Lega si è così espresso dopo l'uccisione di alcune pecore e l'aggressione a una vitella, salvata da un veterinario solo grazie all'intervento di un elicottero.

Preioni si è fatto portavoce dei timori degli allevatori della zona. 

"Siamo sempre meno, se molliamo tutti la montagna morirà. Con il ritorno del lupo la situazione si è aggravata e siamo tutti preoccupati: parlando con gli altri alpigiani, i timori che vengono a galla sono gli stessi", ha commentato un loro portavoce.

Preioni si è scagliato anche contro l'"animalismo cieco e talebano", affermando che anche il sistema dei risarcimenti non basta più ad appianare la situazione. 

"Quella dei lupi è un’emergenza che pare fuori controllo e che sta presentando un conto ormai insostenibile alle nostre comunità, segno che le politiche di convivenza fin qui adottate non bastano", ha intimato l'esponente della Lega. 
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook