22:29 21 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
103
Seguici su

La giovane di 22 anni si era recata all'ospedale più volte, accusando dolori addominali, al torace e alle spalle, ma i medici le avevano prescritto solo degli antidolorifici. Domenica 23, in seguito a complicazioni, è sopraggiunta la morte.

E' ancora giallo sulla morte della giovanissima donna di Lipari, Lorenza Famularo, deceduta domenica 23 agosto a soli 22 anni dopo aver più volte chiesto aiuto in ospedale per dei dolori che l'affliggevano ad addome, torace e spalle. Intanto familiari e amici della ragazza sono da tre giorni riuniti in un presidio davanti all'ospedale, chiedendo giustizia per Lorenza e il riconoscimento del diritto alla salute, garantito dall'articolo 32 della costituzione. 

Giovedì dopo i funerali della ragazza, il fidanzato Antonio Marino si è recato con familiari e amici davanti all'ospedale, per occuparlo simbolicamente. Alcuni cittadini ieri pomeriggio hanno occupato il porto, bloccando le partenze degli aliscafi, per chiedere il diritto alla salute e giustizia per Lorenza. 

Non è ancora chiaro, infatti, cosa abbia provocato la morte di Lorenza, avvenuta la scorsa domenica dopo che la giovane si era rivolta più volte ai medici dell'ospedale. Le era stata prescritta una terapia di antidolorifici, che non ha impedito le complicazioni e il decesso. 

La regione ha subito disposto un'ispezione dalla quale sarebbero emerse delle responsabilità personale, ha dichiarato il presidente della Sicilia Musumeci. 

L'inchiesta amministrativa avviata dall’Azienda sanitaria provinciale di Messina ha portato alla sospensione cautelare di un infermiere, mentre la procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha avviato un'indagine penale e Roma ha predisposto i controlli per accertare cosa sia successo. 

Il governatore ha invitato i manifestanti a tenere separate questione della morte della giovane da quella della fase di avanzamento dell’attuazione della Rete ospedaliera su Lipari, definendo un errore le occupazioni del porto e gli atti di forza che "creano disagi a chi non ha colpe".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook