00:31 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
205
Seguici su

Una nuova ordinanza è stata firmata dal Presidente della Regione Toscana in vista del rientro degli studenti nelle classi. Il nuovo provvedimento rende più facile e repentino l'intervento dei sanitari in caso di alunni con sintomi.

Il nuovo provvedimento firmato dal governatore Enrico Rossi che sarà in vigore dal 27 agosto prevede l'attivazione delle procedure per ricercare professionalità mediche da dedicare alle attività sanitarie secondi i protocolli del Ministero dell’istruzione in vista dell’apertura dell’anno scolastico.

L'ordinanza n.81 della Regione Toscana esplicita quanto previsto dalle linee di indirizzo nazionali elaborate dall’Iss e risponde alla necessità di un ulteriore rafforzamento della sanità territoriale.

 

​Le procedure indicate nel testo dell'ordinanza dovranno essere aperte anche a laureati iscritti all’ordine non in possesso della specializzazione e medici in quiescenza secondo quanto autorizzato dalla normativa nazionale attualmente vigente. L’elenco dei candidati dovrà essere disponibile entro il 30 di settembre.

Con questa azione, secondo il presidente della Regione sarà possibile acquisire un quadro delle risorse professionali disponibili per assicurare la più larga copertura possibile alle esigenze di sicurezza sanitaria delle 460 istituzioni scolastiche toscane con i loro 2600 plessi. L’obiettivo è anche quello di lavorare alla ricostruzione di uno specifico sistema di sanità scolastico.

Nel vertice tra il Governo e le Regioni per le linee guida da seguire in vista della riapertura delle scuole, sono stati affrontati temi come l'obbligatorietà delle mascherine e la questione del trasporto pubblico. A Pistoia ieri un docente universitario genitore di un figlio di 13 anni ha diffidato il dirigente scolastico provinciale e regionale della Toscana dal sostituire i banchi tradizionali con quelli a rotelle perché non antisismici.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook