14:48 24 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
271
Seguici su

Il dirigente scolastico provinciale e regionale della Toscana è stato diffidato da un docente universitario genitore di un figlio 13enne a non sostituire i banchi tradizionali con quelli a rotelle in quanto, in caso di terremoto, questi ultimi non risultano essere antisismici.

Il professore universitario Filippo Festini, genitore di un ragazzo di 13 anni e docente associato al corso di Scienze infermieristiche all'università di Firenze e da 30 anni all'ospedale pediatrico Meyer, ha inviato una formale diffida al dirigente scolastico provinciale e a quello regionale affinché non siano sostituiti in classe i banchi tradizionali con quelli nuovi a rotelle decisi dal Governo. 

"In caso di evento sismico gli enti preposti alla Protezione Civile danno la raccomandazione di trovare immediatamente riparo sotto un tavolo. Ciò viene in particolar modo raccomandato per le scuole, dove ciascun alunno è già di per sé fornito di un riparo di tale tipo, costituito dal proprio banco, e dove l'accalcarsi improvviso di tutti gli alunni in fuga verso i corridoi e le scale potrebbe causare più vittime del sisma stesso" ha affermato Festini.

La motivazione data dal docente è che, in caso di terremoto, questa tipologia di banchi a rotelle non sarebbe adeguata.

"Il telaio metallico e i ripiani orizzontali che compongono il banco (tradizionale, ndr) rappresentano, dunque, il primo fondamentale ed efficace rifugio degli alunni in caso di terremoto. Ma questa soluzione non sarebbe possibile da attuare con il nuovo banco perché la sua conformazione impedisce di ripararsi" conclude Festini.

Il Provveditorato (Ufficio scolastico regionale per la Toscana) ha risposto a Festini che la decisione sull'adozione dei nuovi banchi spetta al dirigente locale, quindi al preside della scuola frequentata dal figlio.

Ripresa delle scuole in Italia: il punto

Nel vertice tra il Governo e le Regioni per le linee guida da seguire in vista della riapertura delle scuole, sono stati affrontati temi come l'obbligatorietà delle mascherine e la questione del trasporto pubblico. Il Ministro dell'Istruzione Azzolina ha inoltre dichiarato che verrà aumentato l'organico dei docenti e del personale con 70mila assunzioni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook