20:25 29 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
5100
Seguici su

Il proprietario del Billionaire si sarebbe recato in ospedale per altre patologie, ma è risultato positivo al tampone otorino-faringeo, effettuato di routine a tutti i pazienti prima del ricovero ospedaliero.

L'Irccs ospedale San Raffaele di Milano fa sapere che Flavio Briatore "si è rivolto all'ospedale per una specifica patologia diversa da Covid-19 e che è stato sottoposto prima del ricovero, come tutti i pazienti, al tampone rinofaringeo per il rilevamento del coronavirus Sars-Cov-2". 

La positività di Briatore è stata dunque rilevata prima del ricovero, ma il proprietario del Billionaire si sarebbe recato in ospedale per patologie con sintomatologie differenti da quelle tipiche del Covid-19.

I medici del San Raffaele Giulio Melisurgo e Pasqualino D'Aloia, assicurano che sono stati adottate le misure di sicurezza e isolamento previste dai protocolli sanitari per il contenimento dei contagi da coronavirus.  

"Al signor Briatore - spiegano - è stato applicato il protocollo standard che prevede l'isolamento e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale necessari in caso di positività, sia per la sicurezza del paziente, sia per la tutela del personale di reparto e degli altri pazienti ricoverati".

"La modalità di ricovero applicata risponde a tutti i requisiti di sicurezza necessari nel rispetto delle norme anti-contagio", garantisce l'ospedale, per placare la polemica sul caso. 

Secondo quanto riportato dall'Espresso nelle scorse ore, l'imprenditore non sarebbe stato ricoverato nel reparto Covid, ma  "solventi", ovvero l'area riservata ai clienti paganti dell'ospedale che vogliono usufruire di maggiori confort. Nell'area solventi, però, non ci sarebbe alcun reparto covid, e ciò costituirebbe un rischio per dipendenti e ospedale stesso. 

Il ricovero di Flavio Briatore

Nella mattinata di ieri era stata diffusa la notizia di un ricovero al San Raffaele di Milano del noto imprenditore in seguito ad un tampone positivo al Covid-19.

Secondo i media Briatore non si sarebbe trovato in terapia intensiva ma le sue condizioni erano state definite in un primo momento "serie" ed in seguito "stabili e buone".

Le critiche di Briatore al governo

Nelle scorse settimane Briatore aveva fortemente criticato il governo italiano per la misura che di fatto ha limitato le sale da ballo e le discoteche.

"Se chiudi i locali ai giovani non è che rimangono a casa", erano state le parole di Briatore, protagonista anche di una querelle con il sindaco di Arzachena.

Il focolaio al Billionaire

Intanto la discoteca di cui è proprietario Flavio Briatore rischia di trasformarsi in un focolaio di covid, dopo che su una novantina di tamponi effettuati, 63 dipendenti sono risultati positivi al Sars-Cov-2. Grave il barman, 59 anni, finito nelle scorse ore in terapia intensiva. 

Secondo il professor Crisanti si può parlare di focolaio e si dovrebbe intervenire con i test sui clienti della famosa discoteca sulla Costa Smeralda. 

"A questo punto la cosa che si può fare è chiedere ai clienti di farsi avanti e sottoporsi al tampone, io lo consiglio. E' interesse delle stesse persone che nelle ultime 2 settimane sono state al Billionaire", ha detto Crisanti in una trasmissione su La7. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook