02:05 28 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
406
Seguici su

In un comunicato stampa l'OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) denuncia che "né il Covid né gli incendi hanno fermato Zingaretti", che ha autorizzato l'apertura anticipata della stagione venatoria nel Lazio.

Il presidente Dem della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha autorizzato con decreto l’apertura anticipata della stagione venatoria 2020-2021, ignorando il parere contrario del ministero dell'Ambiente e dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). 

In base al decreto, "il 2 e il 3 settembre le doppiette andranno a caccia, teoricamente solo della Tortora (Streptopelia turtur turtur), dalle 5,40 alle 19,40 (fino 2017 le giornate di preapertura non potevano prolungarsi oltre le 15). Ogni cacciatore potrà uccidere al massimo 5 tortore al giorno," afferma il comunicato dell'OIPA.

A detta degli animalisti, la tortora selvatica è indicata nelle valutazioni europee come in precario stato di conservazione, tuttavia il governatore del Lazio ha scelto di aprire anticipatamente la stagione basandosi sulla valutazione dell'Agenzia regionale per i Parchi del Lazio, che ha attestato che nell'ultimo quinquennio la fase espansiva della popolazione della tortora "è probabilmente terminata, e la popolazione mostra attualmente un trend stabile e uno status soddisfacente". 

Tortora selvatica
Tortora selvatica
"Ricordiamo che nel 2018 lo stesso Zingaretti aveva promesso che non avrebbe autorizzato le preaperture, promessa non mantenuta né nel 2018 né negli anni successivi", il commento della rappresentante dell'OIPA di Roma Rita Corboli.

A detta di Rita Corboli, l'organizzazione animalista si aspettava che il governatore e segretario del Pd optasse per la scelta opposta, "tenuto conto che la fauna selvatica anche quest’anno ha molto sofferto dei numerosi incendi e che siamo ancora  in uno scenario di emergenza sanitaria a causa del coronavirus".

"Il suo decreto anche quest’anno ha deluso gli amanti degli animali, dell’ambiente e coloro che, come noi, si battono ogni giorno per la loro tutela", ha concluso Rita Corboli.

Tags:
Animali, Italia, Nicola Zingaretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook