18:33 29 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 04
Seguici su

Secondo la scientifica Viviana Parisi avrebbe prima tolto la vita al figlio Gioele e in un secondo momento si sarebbe lanciata dal traliccio e spiegano il perché.

Secondo gli esami condotti dalla scientifica il mistero della morte di Viviana Parisi e del figlio Gioele è da ritenersi un omicidio-suicidio.

Secondo la ricostruzione fatta dalla scientifica, infatti, la caduta di Viviana dal traliccio dell’alta tensione non può essere attribuita a una caduta per scivolamento perché in questo caso il corpo sarebbe stato trovato ai piedi della struttura in ferro.

Viviana si sarebbe invece lanciata da una altezza di quindici metri, durante la caduta avrebbe perso una scarpa ed è finita a 3 metri di distanza dal traliccio dell’alta tensione.

Resta da capire come il corpicino di Gioele si trovasse a una certa distanza da quello della madre. Che non lo abbia ucciso ai piedi del traliccio? Oppure Gioele, ormai privo di vita, è stato trascinato via dagli animali selvatici?

I molti dubbi

I dubbi sulla triste vicenda restano molti e non riguardano solo le modalità della morte di madre e figlio. Su questo la famiglia insiste nel ritenere che si sia trattato di una fatalità e non di un omicidio-suicidio.

I dubbi precedono la loro morte, ad ogni modo, e riguardano il perché fossero lì. Viviana aveva detto al marito che sarebbe andata da tutt’altra parte rispetto al luogo dove è avvenuto l’incidente in autostrada.

Ora sappiamo che Viviana esce a Sant’Agata di Militello perché era con poca benzina e doveva fare rifornimento. Ma perché riprende l’autostrada Palermo-Messina e prosegue in direzione opposta al luogo dove abitava? Dove era diretta?

Correlati:

Morte di Viviana Parisi: lei e il figlio potrebbero essere stati azzannati da due rottweiler
Viviana Parisi, per Gioele si cerca in un prato
Caso Viviana e Gioele, famiglia critica metodi di ricerca e ricostruzioni investigative
Tags:
Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook